desso

pron. dimostr. (ant. , lett.) forma rafforzata di esso ; vale 'lui, proprio lui' e si usa quasi esclusivamente con i verbi essere e parere : questi è desso, e non favella (dante inf. xxviii, 96); oggi, in usi scherzosi: son io quel desso.

dessert

s.m. invar. l'ultima o le ultime portate del pranzo (formaggio, frutta, dolce o gelato); il momento del pasto in cui tali portate sono servite: vino da dessert ; come , per dessert c'è la torta.  

leggi

dessiocardia

s.f. (med.) lo stesso che destrocardia.  

leggi

dessiografia

s.f. scrittura che procede da sinistra a destra. 

leggi

dessous

s.m. pl.  (1) biancheria intima femminile (2) (fig.) retroscena: i dessous della faccenda.  

leggi

Sitemap