detto

part. pass. di dire agg.

1.  soprannominato: lorenzo de' medici detto «il magnifico»

2.  già nominato, sopraddetto: nel detto giorno s.m.

3.  (lett.) il dire, ciò che si dice; parola, frase, discorso: stando al suo detto , stando a ciò che egli dice

4.  motto, sentenza, proverbio: i detti popolari , degli antichi

5.  [f. -a] nelle didascalie teatrali, personaggio che era già nella scena precedente e che continua a essere presente: arlecchino e detti

6.  nel medioevo, poemetto d'argomento allegorico-didattico: «il detto d'amore» , poemetto attribuito a dante.

dettare

ant. dittare, v. tr. [io détto ecc.] (1) pronunciare con chiarezza e lentamente ciò che altri deve scrivere: dettare una lettera  (2) stabilire, imporre: i vincitori dettarono le condizioni della resa ' dettar legge , spadroneggiare, imporre il proprio volere; avere assoluta autorità (3) suggerire, consigliare: fare ciò che detta la coscienza ; misure dettate dal buon senso  (4) (lett.) comporre, scrivere: quando dettavi le solenni pagine / de' tuoi poemi ...

leggi

dire

ant. dicere [dì-ce-re], v. tr. [pres. io dico , tu dici (ant. o pop. di '), egli dice , noi diciamo , voi dite , essi dìcono ; imperf. io dicévo ecc. ; fut. io dirò , tu dirai ecc. ; pass. rem. io dissi , tu dicésti ecc. ; congiunt. pres. io dica. .., noi diciamo , voi diciate , essi dìcano ; congiunt. imperf. io dicéssi ecc. ; imp. dì o di ', dite ; part. pres. dicènte ; ger. dicèndo ; part. pass. détto] (1) esprimere, comunicare con la voce; in quanto di sign. generico,...

leggi

detta

solo nella loc. a detta di. .. , secondo ciò che dice...: a detta di tutti , secondo l'opinione generale; a detta sua , secondo lui. 

leggi

detta

s.f. (ant.) sorte, fortuna; momento favorevole | essere in detta , avere fortuna nel gioco. 

leggi

detta

s.f. (ant.) credito: tagliare la detta , cedere a un altro un credito | pigliare una detta , assumersi un impegno, incarico. 

leggi

dettagliante

s.m. e f. chi vende al dettaglio; si oppone a grossista.  

leggi

dettagliare

v. tr. [io dettàglio ecc.] (1) esporre con tutti i particolari; particolareggiare (anche assol.): dettagliare i fatti  (2) (non com.) vendere al dettaglio. 

leggi

dettagliato

part. pass. di dettagliare agg. particolareggiato, circostanziato, minuzioso: esposizione dettagliata § dettagliatamente avv.  

leggi

dettaglio

s.m.  (1) elemento o circostanza particolare: esporre una vicenda in tutti i suoi dettagli | entrare nei dettagli , nei minimi particolari | in dettaglio , minutamente (2) piccola quantità: vendere al dettaglio , al minuto, non all'ingrosso (3) (mar.) su una nave da guerra, insieme dei servizi necessari per la vita di bordo. 

leggi

dettame

s.m. precetto, norma: i dettami della morale , della moda.  

leggi

dettato

ant. dittato, part. pass. di dettare e agg. nei sign. del verbo s.m.  (1) esercizio scolastico di scrittura sotto dettatura: fare un dettato | il testo scritto sotto dettatura: correggere il dettato  (2) (lett.) la lingua e lo stile di un'opera (3) (lett.) motto, proverbio (4) contenuto letterale di un testo; per estens., ciò che prescrive, dispone: il dettato della legge.  

leggi

Sitemap