eletta

s.f. (lett.)

1.  scelta: io temo forse / che troppo avrà d'indugio nostra eletta (dante purg. xiii, 11-12)

2.  insieme di persone scelte; la parte migliore, il fior fiore.

parlamentino

s.m. in un'organizzazione politica, sindacale, scolastica ecc., piccola assemblea direttiva eletta in rappresentanza di una base più vasta (talora con sfumatura spreg.). 

leggi

smaccare

v. tr. [io smacco, tu smacchi ecc.] (ant.) (1) umiliare, avvilire profondamente (2) svilire, deprezzare: so con varii argomenti / smaccar la mercanzia quantunque eletta (buonarroti il giovane). 

leggi

eleggere

v. tr. [coniugato come leggere] (1) scegliere, attraverso votazione, diretta o articolata in più gradi, la persona destinata a un ufficio, a una dignità, a una carica: eleggere i deputati ; fu eletto presidente  (2) (lett.) scegliere, preferire: di gran lunga è da eleggere il poco e saporito, che 'l molto e insipido (boccaccio dec. viii, 7) (3) eleggere domicilio , (dir.) fissare un dato luogo come domicilio per determinati effetti giuridici. 

leggi

eletto

part. pass. di eleggere agg.  (1) scelto, prescelto | il popolo eletto , nell'antico testamento, gli ebrei (2) pregevole, nobile, distinto: un sentimento eletto s.m.  (3) [f. -a] chi è stato scelto: gli eletti al senato  (4) spec. pl. chi è chiamato da dio alla salvezza eterna; anima beata: molti sono i chiamati, pochi gli eletti § elettamente avv.  

leggi

elettezza

s.f. (rar.) qualità di chi, di ciò che è eletto; pregevolezza, distinzione: elettezza di stile.  

leggi

elettivo

agg.  (1) che è scelto, eletto: domicilio elettivo  (2) a cui si accede mediante elezione: carica elettiva  (3) preferibile, in quanto particolarmente adatto allo scopo: terapia elettiva ; rimedio elettivo § elettivamente avv. in modo elettivo, che costituisce una scelta. 

leggi

elettorale

agg.  (1) che concerne le elezioni, gli elettori: seggio , ufficio elettorale ; campagna , propaganda elettorale ; corpo , sistema elettorale  (2) (st.) relativo agli elettori del sacro romano impero: dignità elettorale § elettoralmente avv. dal punto di vista elettorale. 

leggi

elettoralismo

s.m. il finalizzare le scelte politiche soprattutto o esclusivamente al conseguimento di risultati elettorali vantaggiosi. 

leggi

elettoralistico

agg. [pl. m. -ci] relativo all'elettoralismo: manovre elettoralistiche § elettoralisticamente avv.  

leggi

elettorato

s.m.  (1) diritto di partecipare alle elezioni come elettore (elettorato attivo) o come candidato alle cariche elettive (elettorato passivo) (2) l'insieme degli elettori: il responso dell'elettorato  (3) (st.) dignità, carica di elettore del sacro romano impero | territorio sottoposto all'autorità di un elettore. 

leggi

elettore

s.m.  (1) [f. -trice] chi elegge, chi ha diritto a partecipare a un'elezione: rivolgere un appello agli elettori | grande elettore , nel linguaggio giornalistico, chi, per la sua autorità o il suo potere, è ritenuto in grado di condizionare le scelte di un gran numero di elettori; anche, ciascuno dei parlamentari che votano per l'elezione del presidente della repubblica (2) (st.) ciascuno dei principi che nel sacro romano impero procedevano all'elezione dell'imperatore. 

leggi

elettrauto

s.m. invar.  (1) officina per la riparazione degli impianti elettrici degli autoveicoli (2) tecnico addetto a tali lavori. 

leggi

Sitemap