ematosi

s.f. (fisiol.) processo di ossigenazione del sangue che avviene a livello dei capillari polmonari.

ematemesi

s.f. (med.) vomito sanguigno, provocato da emorragie che si verificano nello stomaco. 

leggi

ematico

agg. [pl. m. -ci] di sangue, proprio del sangue: perdita ematica ; cellule ematiche.  

leggi

ematina

s.f. (fisiol.) nucleo non proteico dell'emoglobina; eme. 

leggi

ematite

s.f. minerale di ferro in masse terrose rossastre o in cristalli e lamelle color grigio-nero. 

leggi

emato-

primo elemento di parole composte di origine greca o di formazione moderna, dal gr. hâima -atos 'sangue'; vale 'sangue, sanguigno, del sangue'; cfr. anche emo-.  

leggi

ematocele

s.m. (med.) travaso di sangue nel testicolo; nella donna, travaso di sangue nella cavità retro-uterina. 

leggi

ematocrito

s.m. (med.) rapporto fra il volume del plasma e quello dei globuli rossi; anche l'apparecchio che serve a determinarlo. 

leggi

ematodermia

s.f. (med.) termine, oggi disusato, per leucemide.  

leggi

ematofago

agg. [pl. m. -gi] (zool.) si dice di animale che si nutre di sangue o che distrugge le emazie di altri animali. 

leggi

ematofobia

s.f. paura morbosa del sangue, presente in alcune psicosi. 

leggi

Sitemap