emocito

s.m. (biol.) cellula del sangue degli insetti e di altri invertebrati.

emocitoblasto

s.m. (biol.) cellula indifferenziata da cui si originano tutte le cellule del sangue. 

leggi

emocateresi

s.f. (fisiol.) fenomeno per cui i globuli rossi che hanno compiuto il loro ciclo vitale vengono distrutti. 

leggi

emocele

s.m. (zool.) cavità generale del corpo degli artropodi, in cui circola l'emolinfa. 

leggi

emoceloma

s.m. [pl. -mi] emocele. 

leggi

emocianina

s.f. (chim. , biol.) cromoproteina contenente rame, presente nel plasma sanguigno di molti molluschi e artropodi, nei quali compie il trasporto dell'ossigeno dagli organi respiratori ai tessuti. 

leggi

emoclasia

s.f. (med.) alterazione del plasma sanguigno che comporta caduta della pressione arteriosa, febbre, riduzione della coagulazione del sangue, eruzioni. 

leggi

emocromo

s.m. invar. (med.) esame emocromocitometrico. 

leggi

emocromocitometrico

agg. [pl. m. -ci] (med.) si dice dell'esame di laboratorio che mira a determinare il contenuto in emoglobina del sangue, il numero dei globuli rossi e dei globuli bianchi, la formula leucocitaria. 

leggi

emocultura

o emocoltura, s.f. (med.) prova diagnostica con la quale, coltivando il sangue in mezzo adatto, si scoprono i germi in esso presenti. 

leggi

Sitemap