fatalismo

s.m. concezione di chi crede nella potenza del fato | atteggiamento di chi accetta passivamente il corso degli eventi.

fatale

agg. (lett.) (1) stabilito, voluto dal fato; nella concezione cristiana, che avviene per volontà di dio: non impedir lo suo fatale andare (dante inf. v, 22) | (estens.) inevitabile, ineluttabile: una necessità fatale ; era fatale che avvenisse | (fig.) determinante, decisivo: il momento è fatale  (2) (estens.) di morte, della morte (come momento ineluttabile segnato dal destino): giorno , ora fatale ; forse perché della fatal quiete / tu sei l'imago (foscolo alla sera) | (fig.)...

leggi

fatale

agg. (lett. rar.) delle fate, fatato: sei per non usata via, / signor, venuto all'isola fatale (ariosto o. f. vi, 52). 

leggi

fatalista

agg. e s.m. e f. [pl. m. -sti] si dice di chi accetta gli eventi con fatalismo: è troppo fatalista per reagire.  

leggi

fatalistico

agg. [pl. m. -ci] di, da fatalista § fatalisticamente avv.  

leggi

fatalità

s.f.  (1) (non com.) l'essere fatale (2) fatto inevitabile; per estens., destino avverso: una tragica fatalità ; è la fatalità che mi ha condotto in questo luogo infausto!.  

leggi

fatalone

s.m. [f. -a] (scherz.) chi crede di avere un fascino irresistibile. 

leggi

Sitemap