favilla

s.f.

1.  piccolissimo frammento di materia incandescente; scintilla: le faville della legna ardente | far faville , (fig.) eccellere per qualità, bellezza e sim.; riuscire brillantemente | mandare , sprizzare faville dagli occhi , (fig.) manifestare intensa gioia o ira

2.  (estens. lett.) piccola luce, punto luminoso; stella: nel grande azzurro tremule faville / nascono a sciami (rebora)

3.  (fig.) motivo, causa di poco conto che fa divampare un sentimento, una passione, una reazione e sim.: la favilla dell'amore , della gelosia , della collera

4.  (ant.) piccolissima parte: una favilla sol de la tua gloria (dante par. xxxiii, 71).

Sitemap