favoreggiamento

s.m.

1.  (non com.) il favoreggiare, l'essere favoreggiato

2.  (dir.) azione delittuosa che consiste nell'aiutare l'autore di un reato a sottrarsi all'accertamento delle sue responsabilità (favoreggiamento personale), o nel favorire l'autore di un reato nel godimento dei profitti materiali da esso derivati (favoreggiamento reale): favoreggiamento della prostituzione ; fu arrestato per favoreggiamento ' favoreggiamento bellico , reato commesso da chi, in tempo di guerra, favorisce le operazioni del nemico o danneggia quelle del proprio stato o di un suo alleato.

nepotistico

agg. [pl. m. -ci] di, del nepotismo; di, da nepotista: favoreggiamento nepotistico § nepotisticamente avv.  

leggi

prostituzione

s.f. il prostituire, il prostituirsi; in partic., attività di chi fa commercio abituale del proprio corpo: prostituzione femminile , maschile ; darsi alla prostituzione ; favoreggiamento della prostituzione.  

leggi

favoreggiare

v. tr. [io favoréggio ecc.] (non com.) aiutare, favorire | (dir.) commettere il delitto di favoreggiamento. 

leggi

favoreggiatore

s.m. [f. -trice] (non com.) chi favoreggia | (dir.) chi commette il delitto di favoreggiamento. 

leggi

Sitemap