fazenda

s.f. invar. grande azienda agricola brasiliana.

fazendeiro

s.m. invar. in brasile, proprietario o conduttore di una fazenda. 

leggi

fazione

s.f.  (1) gruppo, partito animato da spirito settario: le fazioni dei bianchi e dei neri in firenze  (2) (ant.) azione, impresa, opera, servizio: essere , stare di fazione , essere di sentinella | fatto d'arme, scontro: qualche fazione importante era stata fatta, più da' paesani che da' soldati (guicciardini) (3) (ant.) modo in cui qualcosa è fatta | pl. fattezze, aspetto: se le fazion che porti non son false, / venedico se' tu caccianemico (dante inf. xviii, 49-50). 

leggi

faziosità

s.f. l'essere fazioso; atteggiamento fazioso: la faziosità di un intervento , di un discorso , di un giudizio.  

leggi

fazioso

agg.  (1) che professa con intransigenza e intolleranza idee di parte; settario: un giornale , un discorso fazioso | che mostra parzialità nel giudizio o nell'operato: un giudice , un arbitro fazioso  (2) (estens.) ribelle, sovversivo: un giovane fazioso s.m. [f. -a] persona faziosa, settaria: un gruppo di faziosi § faziosamente avv.  

leggi

fazzoletto

s.m.  (1) quadrato di tessuto usato per soffiarsi il naso, asciugare il sudore ecc. | fare un nodo al fazzoletto , per ricordarsi di qualcosa | un fazzoletto di terra , (fig.) un piccolissimo campo. dim. fazzolettino accr. fazzolettone  (2) capo d'abbigliamento costituito da un quadrato di tessuto che, a seconda delle dimensioni, si porta nel taschino, intorno al collo o, dalle donne, intorno alla testa e annodato sotto il mento; foulard. 

leggi

fazzolo

o fazzuolo , s.m.  (1) (ant.) tipo di tessuto per confezionare fazzoletti (2) (lett. , region.) fazzoletto. 

leggi

Sitemap