fenolo

s.m. (chim.) composto aromatico derivato formalmente dal benzene per sostituzione di un atomo di idrogeno con un ossidrile; è noto anche come acido fenico ' pl. gruppo di composti dei quali due (difenoli) o tre (trifenoli) atomi di idrogeno del benzene sono sostituiti da ossidrili; sono presenti nella preparazione di materie plastiche, prodotti farmaceutici ecc.

fenologia

s.f. scienza che studia i rapporti che intercorrono tra i fattori climatici connessi col succedersi delle stagioni e il ciclo delle specie vegetali e animali. 

leggi

fenologico

agg. [pl. m. -ci] di, della fenologia; a essa relativo. 

leggi

fenato

s.m. (chim.) sale dell'acido fenico, derivante dall'unione di un fenolo con un metallo. 

leggi

fenossido

agg. (chim.) si dice dello ione negativo ottenuto dal fenolo per perdita di uno ione idrogeno. 

leggi

picrico

agg. [pl. m. -ci] solo in acido picrico , (chim.) composto organico derivato dal fenolo per nitrazione spinta; si presenta sotto forma di cristalli gialli ed è usato come disinfettante e cicatrizzante o anche come potente esplosivo; è detto anche trinitrofenolo.  

leggi

resolo

s.m. (chim.) liquido viscoso a basso peso molecolare ottenuto come intermedio nella polimerizzazione tra fenolo e formaldeide per la produzione di bacheliti. 

leggi

timolo

s.m. (chim.) fenolo cristallino a dieci atomi di carbonio, di origine vegetale, di odore aromatico, usato in medicina come antisettico. 

leggi

idrochinone

s.m. (chim.) fenolo bivalente ottenibile dal chinone, usato spec. nello sviluppo delle pellicole fotografiche e nella conservazione dei grassi. 

leggi

metolo

s.m. (chim.) composto chimico derivato da un composto del fenolo salificato con acido solforico; si usa in fotografia come sviluppatore. 

leggi

formica

s.f. laminato plastico a base di urea, fenolo e formaldeide (detta anche aldeide formica), usato come materiale da rivestimento. 

leggi

copulazione

s.f.  (1) (lett.) copula, accoppiamento sessuale (2) in chimica organica, reazione di condensazione fra un particolare composto azotato e un fenolo o un'ammina, da cui si ottiene un'importante classe di coloranti. 

leggi

resorcina

s.f. (chim.) fenolo bivalente solubile in acqua, che ha applicazioni nell'industria chimica come materia prima per la fabbricazione di coloranti, e in medicina come antisettico dermatologico. 

leggi

fenolato

s.m. (chim.) fenato. 

leggi

fenolftaleina

s.f. (chim.) derivato del fenolo, cristallino, bianco, insolubile in acqua, usato in chimica come indicatore e in medicina come lassativo. 

leggi

Sitemap