fermaglio

s.m. congegno in forma di fibbia, spilla, gancio e sim., che serve a tenere uniti oggetti diversi, parti staccate dello stesso oggetto, ciocche di capelli e sim. | gioiello che si appunta sulle vesti per ornamento. dim. fermaglietto , fermaglino.

fermacapelli

s.m. invar. fermaglio per capelli. 

leggi

attache

s.m. invar. fermaglio per tenere insieme più fogli di carta; graffetta. 

leggi

pettinino

s.m.  (1) dim. di pettine | pettine da tasca (2) fermaglio per capelli a forma di piccolo pettine. 

leggi

agrafe

s.f. invar. fermaglio o punto metallico (per tenere uniti fogli, per suture chirurgiche ecc.); graffa, graffetta. 

leggi

clip

s.f. invar.  (1) fermaglio che serve a tenere uniti fogli di carta (2) asticciola del cappuccio della penna, per mezzo della quale viene assicurata al taschino (3) spec. pl. fermaglio a molla per fissare gli orecchini al lobo dell'orecchio | (estens.) orecchino a molla; spilla con dispositivo a scatto. 

leggi

fibbia

s.f. fermaglio di metallo o di altro materiale che serve a tener chiuse cinture, scarpe o altro. dim. fibbietta , fibbiettina accr. fibbione (m). 

leggi

fermezza

s.f.  (1) l'esser fermo, saldo; stabilità (2) (fig.) risolutezza, decisione, costanza: fermezza d'animo , di propositi ; trattare qualcuno con fermezza  (3) (region.) fermaglio di monili, braccialetti e sim. 

leggi

monacella

s.f.  (1) dim. di monaca  (2) fermaglio per orecchini costituito da un filo d'oro che si infila nel lobo e una levetta a molla per la chiusura. 

leggi

fermacampione

o fermacampioni , s.m. [pl. invar.] fermaglio metallico a farfalla per tenere chiuse le buste a sacchetto in modo che restino apribili per l'ispezione postale. 

leggi

Sitemap