fica

region. figa, s.f. (volg.)

1.  vulva | spec. pl. (lett.) gesto di scherno che si fa con la mano, infilando il pollice nel pugno chiuso tra l'indice e il medio: il ladro / le mani alzò con amendue le fiche (dante inf. xxv, 1-2)

2.  (estens.) donna bella e desiderabile. dim. fichetta accr. ficona.

ficaia

s.f. (non com.) albero di fico; terreno piantato a fichi. 

leggi

ficaria

s.f. (bot.) favagello. 

leggi

ficata

o figata, s.f. (gerg.) cosa molto bella, piacevole, riuscita. 

leggi

ficato

agg. (non com.) si dice di pane impastato con polpa di fichi. 

leggi

ficcanaso

s.m. e f. [pl. m. ficcanasi ; pl. f. ficcanaso] (fam.) persona che suole immischiarsi nelle faccende altrui | come agg. invar. : una donna ficcanaso.  

leggi

ficcante

part. pres. di ficcare agg. nel linguaggio sportivo, si dice di azione penetrante, incisiva: manovra ficcante.  

leggi

ficcare

v. tr. [io ficco , tu ficchi ecc] spingere, fare entrare dentro a forza: ficcare un chiodo nel muro | più genericamente, mettere, cacciare dentro (anche fig.): ficcarsi le mani in tasca ; ficcare gli occhi addosso a qualcuno , guardarlo intensamente; ficcarsi qualcosa in testa , farsi un'idea fissa, intestardirsi | ficcarsi v. rifl. cacciarsi, mettersi dentro a qualcosa (anche fig): ficcarsi in casa , in un imbroglio.  

leggi

fiche

s.f.  (1) gettone usato nei giochi d'azzardo in sostituzione del denaro (2) (banc.) tagliando su cui si registra un'operazione. 

leggi

ficheto

meno com. fichereto [fi-che-ré-to], s.m. terreno piantato a fichi. 

leggi

fichu

s.m. invar. piccolo scialle triangolare di merletto o di velo usato un tempo dalle donne per coprire la scollatura. 

leggi

Sitemap