figa

e deriv. vedi fica e deriv.

figaro

s.m.  (1) (scherz.) barbiere (2) giacca corta e attillata alla spagnola; bolero. 

leggi

figgere

v. tr. [pres. io figgo , tu figgi ecc. ; pass. rem. io fissi , tu figgésti ecc. ; part. pass. fitto] (lett.) ficcare, conficcare; attaccare, fissare (anche fig.): figgersi un ricordo nella memoria.  

leggi

fighiera

s.f. (mar.) nei velieri, scanalatura metallica che corre lungo il pennone, nella quale si inserisce il margine della vela. 

leggi

fighter

s.m. pugile che basa la sua azione esclusivamente sull'attacco. 

leggi

figlia

s.f.  (1) ogni individuo di sesso femminile rispetto a chi l'ha generato: ha due figlie ' figlia d'eva , donna | figlie di maria , della misericordia e sim., nome di appartenenti ad associazioni o congregazioni religiose femminili. dim. figlietta pegg. figliaccia  (2) (estens.) ragazza, giovane: egli contava di maritarsi con una figlia del suo paese (a. verri) (3) cedola che si stacca dalla matrice di un bollettario e si dà come ricevuta (4) (fig.) prodotto, risultato,...

leggi

figliale

vedi filiale 1. 

leggi

figliare

v. tr. [io fìglio ecc.] (1) partorire (detto di animali); nel passato si usava anche riferito alle donne | (estens. lett.) detto di pianta o di terreno, emettere germogli, produrre frutti (2) (fig. lett.) produrre, causare un effetto: l'intolleranza figlia violenza.  

leggi

figliastro

s.m. [f. -a] figlio di altro letto del coniuge. 

leggi

figliata

s.f. l'insieme dei piccoli di un animale nati dallo stesso parto: una figliata di porcellini.  

leggi

figliatura

s.f. (non com.) l'azione del figliare; il periodo dell'anno in cui gli animali figliano. 

leggi

Sitemap