filato

part. pass. di filare agg.

1.  ridotto in fili: lino , zucchero filato

2.  (fig. fam.) continuo, ininterrotto: parlare per due ore filate | senza discontinuità o incoerenze: discorso , ragionamento filato | di filato , (non com.) difilato; direttamente, subito

3.  spedito, rapido: andare dritto filato , speditamente senza sviare s.m. fibra tessile filata: filato vegetale , sintetico ; filato di lino , di canapa ; filato unico , a un solo capo; filato ritorto , a due o più capi uniti da torsione § filatamente avv. in modo continuo, senza interruzioni.

filatoio

s.m.  (1) macchina che effettua la filatura (2) la parte della filanda in cui si compie tale operazione. 

leggi

filatore

s.m. [f. -trice ; pop. -tora] operaio addetto alla filatura. 

leggi

cucirino

s.m. filato per cucire o per ricamare. 

leggi

calzerotto

s.m. (region.) calza corta, calzino di filato grosso. 

leggi

aspatura

s.f. operazione con la quale un filato di fibra tessile è avvolto in matasse su aspi. 

leggi

ciniglia

s.f.  (1) filato che ha l'aspetto di un cordoncino peloso, usato per fabbricare tessuti a spugna, tappeti, tipi di velluto ecc. (2) tessuto fabbricato con tale filato: una coperta di ciniglia.  

leggi

fiammato

agg. e s.m. si dice di filato o tessuto fantasia che crea un effetto di fiamme cangianti. 

leggi

cordonetto

s.m.  (1) dim. di cordone  (2) filato di cotone o seta, formato da più fili ritorti, usato per ricami o passamanerie. 

leggi

calzino

s.m. calza corta, di filato sottile o di lana, portata soprattutto dagli uomini e dai bambini: calzini corti , lunghi fino alla caviglia; calzini lunghi , fino al polpaccio. 

leggi

bambagia

s.f. [pl. -gie] cascame della filatura del cotone | nell'uso com., cotone a fiocchi, non filato | tenere, crescere nella bambagia , (fig.) con eccessive cure e riguardi. 

leggi

angora

s.f. nome di alcune razze di capre, conigli e gatti dal pelo lungo e soffice | lana d'angora , filato prodotto con il pelo delle capre e dei conigli d'angora. 

leggi

chiné

agg. invar. si dice di tessuto o di filato a diversi colori o a diversi toni di uno stesso colore; screziato, striato: un golf grigio chiné.  

leggi

filare

v. tr.  (1) ridurre in filo continuo e uniforme le fibre tessili: filare a mano , a macchina ; filare grosso , fino , a seconda dello spessore del filo | al tempo che berta filava , espressione proverbiale che indica un'epoca, un modo di vivere ormai remoti | filare il perfetto amore , amarsi in perfetto accordo (2) ridurre in filo un materiale solido dopo averlo ammorbidito, gener. col calore: filare il vetro , lo zucchero  (3) (estens.) versare lentamente, colare: la ferita fila...

leggi

fila

s.f.  (1) serie di persone o cose allineate una accanto all'altra o una dietro l'altra: una fila di scolari , di soldati , di alberi , di case ; stare , mettere , procedere in fila ; fare la fila , disporsi uno dietro l'altro aspettando il proprio turno | fila indiana , fila di persone per uno: marciare in fila indiana | essere in prima fila , nell'allineamento che sta davanti a tutti gli altri; (fig.) essere maggiormente esposto | sedere in prima fila , nei teatri, nei cinema ecc., in un...

leggi

filabile

agg. che si può filare. 

leggi

filaccia

s.f. [pl. -ce] filo derivante dalla sfilatura di un tessuto consunto | filaccia di lino , usata un tempo per le medicazioni. 

leggi

filaccica

s.f. (non com.) filaccia. 

leggi

filaccicoso

agg. (non com.) (1) che si sfilaccia: stoffa filaccicosa  (2) filamentoso. 

leggi

filaccio

s.m. (mar.) filo di vecchio cavo disfatto. 

leggi

filacciolo

s.m. lenza di filo robusto di canapa che termina con un grosso amo, usata soprattutto per la pesca delle cernie. 

leggi

filaccioso

agg. (non com.) filaccicoso. 

leggi

Sitemap