imbarazzo

s.m.

1.  difficoltà, impaccio, intralcio: quest'abito troppo stretto mi dà imbarazzo | imbarazzo di stomaco , difficoltà di digestione

2.  (fig.) stato di disagio, di perplessità, di confusione: mettere , essere , sentirsi in imbarazzo ; avere l'imbarazzo della scelta , avere la sola incertezza di dover scegliere tra cose egualmente realizzabili o desiderabili: le soluzioni possibili sono molte: non hai che l'imbarazzo della scelta.

contegno

s.m.  (1) modo di comportarsi; condotta: tenere un contegno corretto , scostante  (2) atteggiamento dignitoso e riservato: aver contegno ' darsi un contegno , cercare di nascondere il proprio imbarazzo fingendo una certa disinvoltura. 

leggi

imbarazzare

v. tr.  (1) ingombrare, intralciare, ostacolare: imbarazzare il tavolo coi libri ; imbarazzare i movimenti ' imbarazzare lo stomaco , appesantirlo con cibi indigesti (2) (fig.) mettere in imbarazzo, a disagio: la presenza di estranei lo imbarazza | imbarazzarsi v. rifl.  (3) sentirsi in imbarazzo, trovarsi a disagio (4) (tosc.) impicciarsi. 

leggi

imbarazzamento

s.m. (non com.) imbarazzo. 

leggi

imbarazzante

part. pres. di imbarazzare agg. che mette in imbarazzo, a disagio: domanda , situazione imbarazzante.  

leggi

imbarazzato

part. pass. di imbarazzare agg.  (1) impacciato, impedito: stomaco imbarazzato , che non ha digerito (2) (fig.) che è in uno stato di disagio psicologico; turbato, confuso: essere , sentirsi imbarazzato § imbarazzatamente avv. (non com.) con imbarazzo, con disagio. 

leggi

Sitemap