imbastito

part. pass. di imbastire agg.

1.  nei sign. del verbo

2.  nel gergo sportivo, si dice di atleta con i muscoli irrigiditi e i riflessi appannati per lo sforzo.

imbastire

v. tr. [io imbastisco , tu imbastisci ecc.] (1) eseguire una cucitura provvisoria con punti piuttosto lunghi per riunire due lembi di un tessuto e preparare la traccia della cucitura definitiva (2) (fig.) stabilire per sommi capi gli elementi essenziali di qualcosa che si intende compiere: imbastire un articolo , un discorso ; imbastire un piano d'attacco  (3) nella lavorazione del feltro, avvolgere il pelo per ridurlo in falde attorno al tamburo dell'imbastitrice (4) (mecc.)...

leggi

imbastardimento

s.m. l'imbastardire, l'imbastardirsi (anche fig.). 

leggi

imbastardire

v. tr. [io imbastardisco , tu imbastardisci ecc.] (1) far diventare bastardo: imbastardire una razza di cani  (2) (fig.) guastare, corrompere | imbastardire la lingua , immettervi termini stranieri | v. intr. [aus. essere], imbastardirsi v. rifl.  (3) diventare bastardo, perdere le caratteristiche e le qualità della propria razza o natura (4) (fig.) degenerare, tralignare: tradizioni che (si) imbastardiscono.  

leggi

imbastare

v. tr. (non com.) mettere il basto a un cavallo o ad altri animali da soma. 

leggi

imbastitrice

s.f. (tecn.) nella lavorazione del feltro, macchina per imbastire il pelo. 

leggi

imbastitura

s.f.  (1) l'imbastire; la cucitura fatta imbastendo (2) (fig. non com.) abbozzo, schema di qualcosa che si intende compiere (3) nel gergo sportivo, sfinimento che colpisce un atleta, provocandogli irrigidimento muscolare e appannamento dei riflessi (4) (mecc.) collegamento provvisorio di pezzi metallici che devono essere in seguito uniti tra loro in modo definitivo. 

leggi

Sitemap