imbratto

s.m. (non com.)

1.  imbrattamento; macchia, sozzura

2.  pittura o scritto di nessun valore

3.  cibo che si dà ai maiali | (spreg.) cattiva vivanda.

imbrattare

v. tr.  (1) sporcare con liquidi, sostanze appiccicose e sim.: imbrattare un abito d'inchiostro | imbrattare le tele , i muri o le carte , i fogli , (fig. spreg.) essere un cattivo pittore o scrittore | imbrattarsi le mani di sangue , (fig.) commettere un omicidio (2) sporcare con immondizie: imbrattare la strada  (3) (fig.) disonorare, macchiare: imbrattare il nome della famiglia | imbrattarsi v. rifl. sporcarsi, insudiciarsi: imbrattarsi di fango.  

leggi

imbrattacarte

s.m. e f. invar. (spreg.) scrittore mediocre, scadente. 

leggi

imbrattafogli

s.m. e f. invar. imbrattacarte. 

leggi

imbrattamento

s.m. l'imbrattare, l'imbrattarsi. 

leggi

imbrattamuri

s.m. e f. invar. (spreg.) decoratore, affrescatore di nessun valore. 

leggi

imbrattatele

s.m. e f. invar. (spreg.) pittore mediocre, scadente. 

leggi

imbrattatore

s.m. [f. -trice] (non com.) chi imbratta. 

leggi

imbrattatura

s.f. (non com.) l'imbrattare, l'imbrattarsi; ciò di cui qualcuno o qualcosa è imbrattato. 

leggi

Sitemap