immagine

lett. imagine, s.f.

1.  figura esteriore percepita mediante la vista: un'immagine chiara , nitida , sfocata ; un'immagine allo specchio | diritto all'immagine , diritto di impedire che la propria immagine, escluse certe circostanze, sia riprodotta e pubblicata fotograficamente o in altro modo senza preventiva autorizzazione | immagine latente , (foto.) immagine invisibile a occhio nudo, ma rilevabile mediante il bagno di sviluppo

2.  rappresentazione mentale di cosa vera o fittizia rievocata dalla memoria o prodotta dalla fantasia; visione: serbare vivide le immagini della fanciullezza

3.  l'idea che dà di sé un personaggio (o anche un'azienda, un'associazione, un partito e sim.) attraverso il modo in cui si presenta o viene presentato dai mezzi di comunicazione di massa: immagine pubblica ; gli attori curano molto la propria immagine

4.  espressione simbolica di un'idea astratta: quel ragazzo è l'immagine della salute

5.  rappresentazione grafica, fotografica o plastica di cosa o di persona, reale o fantastica; in partic., figura di soggetto religioso: un libro ricco di immagini d'epoca ; l'immagine di un santo. dim. immaginetta

6.  (fig.) chi o ciò che somiglia a qualcuno o a qualcosa: è l'immagine di sua madre | modello, somiglianza: dio creò l'uomo a sua immagine

7.  vigorosa espressione di un concetto poeticamente trasfigurato; costrutto stilistico di particolare espressività: una bella immagine dantesca | parlare per immagini , usando traslati, metafore

8.  (psicol.) percezione o rappresentazione visiva strutturata come totalità e significativa per il soggetto

9.  (fis.) in un sistema ottico, la rappresentazione di un oggetto prodotta in una certa zona di spazio dall'incontro dei raggi luminosi partenti da esso, dopo le riflessioni e le rifrazioni

10.  (zool.) l'insetto perfetto, che ha cioè completato la metamorfosi ed è sessualmente maturo.

immaginetta

s.f.  (1) dim. di immagine  (2) figurina devozionale: un'immaginetta della madonna.  

leggi

colecistogramma

s.m. (med.) immagine della cistifellea ottenuta mediante colecistografia. 

leggi

acheropita

agg. e s.f. immagine sacra di origine miracolosa. 

leggi

foto

s.f. invar. forma abbreviata di fotografia , nel significato di immagine fotografica. 

leggi

cistogramma

s.m. [pl. -mi] (med.) immagine radiografica della vescica urinaria ottenuta mediante cistografia. 

leggi

anamorfico

agg. [pl. m. -ci] realizzato mediante anamorfosi, caratterizzato da anamorfosi: immagine anamorfica ; sviluppo anamorfico.  

leggi

immaginabile

lett. imaginabile, agg. che si può immaginare, pensare, prevedere: era immaginabile che andasse a finire così | con valore enfatico: hanno fatto ogni tentativo possibile e immaginabile ; una proposta simile non è neppure immaginabile , non è ammissibile | in funzione di s.m. tutto ciò che è possibile concepire, escogitare: ha fatto l'immaginabile, ma non è riuscito a salvarla.  

leggi

immaginamento

lett. imaginamento, s.m. (non com.) l'immaginare, l'essere immaginato. 

leggi

immaginare

lett. imaginare, v. tr. [io immàgino ecc.] (1) rappresentarsi con la mente, concepire con la fantasia: immagina di essere in mezzo al mare | nell'uso fam., può servire a dare risalto e colorito a una narrazione: immaginatevi come rimasi | (assol.) come formula di cortesia o come risposta fortemente affermativa: «disturbo?» «s'immagini!» ; «verrai?» «immaginati!»  (2) ideare, inventare, escogitare: immaginare la trama di un racconto  (3) ritenere, credere, supporre:...

leggi

immaginario

lett. imaginario, agg.  (1) che è frutto di immaginazione, che esiste solo nell'immaginazione; non vero, non reale: mondo immaginario ; mostri immaginari ; paure immaginarie | malato immaginario , chi ritiene di avere una malattia che non ha (2) numero immaginario , (mat.) ogni numero dato dal prodotto di un numero reale per l'unità immaginaria i , cioè per il numero il cui quadrato è -1 s.m. (psicol. , antrop.) il prodotto dell'immaginazione di un singolo individuo o di una...

leggi

immaginativa

lett. imaginativa, s.f. facoltà, potere di immaginare. 

leggi

immaginativo

lett. imaginativo, agg.  (1) che si riferisce all'immaginazione: facoltà , capacità immaginativa  (2) dotato d'immaginazione; inventivo: scrittore immaginativo ; mente immaginativa § immaginativamente avv.  

leggi

immaginatore

lett. imaginatore, s.m. [f. -trice] (non com.) chi immagina; chi ha fantasia vivace agg. immaginativo: potenza immaginatrice.  

leggi

immaginazione

lett. imaginazione, s.f.  (1) la facoltà di concepire nella fantasia e accostare liberamente, senza regole fisse, immagini, concetti e pensieri: una fervida immaginazione ; timori che sono frutto d'immaginazione | immaginazione rappresentativa , attitudine psicologica di riprodurre nella mente oggetti già percepiti e non presenti (2) l'atto dell'immaginare: abbandonarsi all'immaginazione | la cosa stessa immaginata: è una sua immaginazione.  

leggi

immaginifico

lett. imaginifico, agg. [pl. m. -ci] che crea con inesauribile prolificità immagini poetiche | anche come s.m. : l'immaginifico , per antonomasia, il poeta e romanziere g. d'annunzio (1863-1928). 

leggi

Sitemap