impiastrare

v. tr.

1.  spalmare con una materia vischiosa, simile a un impiastro: impiastrare di cera , di catrame

2.  insudiciare: impiastrarsi il vestito di inchiostro | (estens.) imbrattare: impiastrare le tele , i fogli , dipingere, scrivere male; impiastrarsi il viso , imbellettarlo malamente | impiastrarsi v. rifl.

3.  sporcarsi con sostanze vischiose

4.  (ant. fig.) fare alleanza, accordarsi: io credo che la cagione perché inghilterra si impiastrasse con francia, fosse per vendicarsi contro a spagna (machiavelli).

impappolare

v. tr. [io impàppolo ecc.] (1) (non com.) impiastrare di pappa o di sostanze appiccicose (2) (fig. tosc.) imbrogliare ricorrendo a menzogne | impappolarsi v. rifl. (non com.) impiastrarsi di pappa e sim. 

leggi

impiastramento

s.m. (non com.) l'impiastrare, l'impiastrarsi, l'essere impiastrato; imbrattamento. 

leggi

impiastratore

s.m. [f. -trice] chi impiastra | impiastratore di tele , pittore da strapazzo, imbrattatele. 

leggi

impiastricciamento

s.m. (non com.) l'impiastricciare, l'impiastricciarsi, l'essere impiastricciato; imbrattamento. 

leggi

impiastricciare

v. tr. [io impiastrìccio ecc.] impiastrare, imbrattare qua e là con materia untuosa o appiccicosa | impiastricciarsi v. rifl. o intr. pron. imbrattarsi, sporcarsi. 

leggi

impiastriccicare

v. tr. [io impiastrìccico , tu impiastrìccichi ecc.] (non com.) impiastricciare. 

leggi

impiastro

ant. empiastro, s.m.  (1) ogni tipo di medicamento, per lo più emolliente, formato da materia bollita (semi, foglie ecc.) che si applica, molto calda, involta in una leggera tela, sulla parte malata: impiastro di semi di lino  (2) (fig. non com.) rimedio: tosto al mal giunse lo 'mpiastro (dante inf. xxiv, 18) (3) (fig. fam.) persona seccante, noiosa, o delicata, malaticcia (4) (fig.) lavoro eseguito male: bell'impiastro hai fatto!.  

leggi

Sitemap