impiego

s.m. [pl. -ghi]

1.  l'impiegare, il modo d'impiegare: fare un buon impiego del proprio tempo ; l'impiego di un macchinario | investimento: l'impiego di un capitale

2.  attività di lavoro presso un ufficio pubblico o privato, disciplinata dalla legge in tutti i suoi aspetti: cercare , trovare un impiego ; lasciare , perdere l'impiego | impiego pubblico , lavoro in un ufficio pubblico; anche, l'insieme degli impiegati pubblici (in questo sign., più com. pubblico impiego)

3.  (estens.) qualsiasi lavoro dipendente: giovani in cerca di impiego | pieno impiego (o piena occupazione), totale assorbimento dell'offerta di lavoro da parte dei datori di lavoro.

ammide

o amide, s.f. (chim.) composto derivante dall'ammoniaca che trova impiego nella produzione di materie plastiche, fertilizzanti ecc. 

leggi

arsenobenzolo

s.m. (chim.) ciascuno dei composti dell'arsenico trivalente con due gruppi benzenici; sono di largo impiego terapeutico. 

leggi

canonicato

s.m.  (1) ufficio e dignità di canonico; la prebenda annessa a tale ufficio (2) (fig. scherz.) impiego lucroso che non costa nessuna fatica. 

leggi

babbagigi

s.m. pianta largamente coltivata per i tuberi, grossi come olive, che trovano impiego nella preparazione di bibite (fam. ciperacee). 

leggi

aeronautica

s.f.  (1) la scienza e la tecnica della progettazione, costruzione e impiego degli aeromobili (2) corpo civile o militare addetto alla navigazione aerea; aviazione. 

leggi

impiegare

v. tr. [io impiègo , tu impièghi ecc.] (1) usare, utilizzare, detto spec. di cose non materiali: impiegare tutte le proprie forze in un'impresa ; impiegare bene , male il proprio tempo | impiegare il denaro , il capitale , investirlo | impiegare un certo tempo , mettercelo: l'autobus impiega mezz'ora per andare da un capolinea all'altro  (2) assumere qualcuno per un lavoro: suo figlio è stato impiegato da una grande ditta | impiegarsi v. rifl. ottenere, assumere un posto di...

leggi

impiegabile

agg. che può essere impiegato: materiale impiegabile per usi diversi.  

leggi

impiegatizio

agg. di impiegato, degli impiegati: ceto impiegatizio ; qualifica impiegatizia.  

leggi

impiegato

part. pass. di impiegare e agg. nei sign. del verbo s.m. [f. -a] chi presta attività lavorativa dipendente in uffici pubblici o privati, con funzioni di collaborazione non manuale, di ordine o di concetto: fare l'impiegato ; impiegato statale , parastatale ; impiegato di banca | impiegato esecutivo , che esegue il lavoro secondo le direttive ricevute; impiegato di concetto , le cui mansioni comportano una certa autonomia e responsabilità. dim. impiegatino , impiegatuccio.  

leggi

impiegatume

s.m. (spreg.) la categoria degli impiegati; anche, un insieme di impiegati. 

leggi

Sitemap