imposta

(1)

s.f.

1.  la parte mobile, girevole su cardini, dei serramenti di porte e finestre: aprire , chiudere le imposte

2.  (arch.) membratura sporgente dalla quale ha inizio l'arco: piano di imposta.

imposta (2)

s.f. (fin.) prestazione obbligatoria di denaro dovuta allo stato o ad altri enti pubblici territoriali dai contribuenti in rapporto alla loro capacità contributiva per finanziare le spese pubbliche, senza avere diritto a un corrispettivo specifico : imposta sul valore aggiunto , iva; imposta sul reddito delle persone fisiche , irpef; imposta locale sui redditi , ilor; imposta sul reddito delle persone giuridiche , irpeg | imposta proporzionale , se l'aliquota rimane costante | imposta progressiva , se l'aliquota cresce al crescere del reddito | imposta diretta , quella che grava sul reddito o sul patrimonio | imposta (indiretta) , quella che colpisce la capacità contributiva che si manifesta nel consumo: imposte di fabbricazione , sulle vendite , sui consumi (o di consumo).

impostare

v. tr. [io impòsto ecc.] (1) sistemare nel posto adatto la base di una struttura, e spec. di un'opera muraria; iniziare la costruzione di un edificio o di una sua parte preparando la base, le strutture essenziali: impostare un arco , una cupola , un muro maestro | impostare una nave , avviarne la costruzione (2) (fig.) definire i punti essenziali, porre le premesse per avviare un lavoro o un'attività: impostare un piano , una discussione ; impostare un ufficio , un'azienda |...

leggi

impostare

v. tr. [io impòsto ecc.] mettere nella buca della posta: impostare una lettera.  

leggi

impostatura

s.f. (non com.) (1) l'impostare, l'essere impostato: l'impostatura di un arco ; impostatura della voce  (2) modo di atteggiare la persona: oltre... a quella sua impostatura d'elegante signore, non aveva più nulla (pirandello). 

leggi

impostazione

s.f.  (1) l'impostare, l'essere impostato (anche fig.): l'impostazione di un problema ' impostazione di bilancio , iscrizione di una partita nel bilancio di un'azienda (2) (tip.) l'operazione di disporre le matrici delle singole pagine in modo tale che, una volta che il foglio sia stampato e piegato, le pagine risultino nell'ordine di lettura. 

leggi

impostazione

s.f. l'imbucare lettere e sim. 

leggi

casatico

s.m. [pl. -ci] antica imposta sugli immobili urbani. 

leggi

campatico

s.m. [pl. -ci] (ant.) (1) reddito agrario (2) imposta su redditi agrari. 

leggi

cedolare

agg. che concerne una o più cedole | (imposta) cedolare , imposta diretta pagata all'atto dell'incasso di cedole; cedolare secca , quella che aveva carattere definitivo per gli utili azionari. 

leggi

arrendamento

s.m. nel regno di napoli, gabella o imposta la cui esazione era appaltata a privati. 

leggi

addizionale

agg. che si aggiunge, aggiuntivo; accessorio: lavori addizionali ; lente addizionale s.f. (fin.) imposta straordinaria consistente in un'aggiunta ad altra imposta già esistente | s.m. apparecchio telefonico supplementare che si può inserire su un impianto a spina. 

leggi

coattività

s.f. carattere della norma giuridica, in quanto la sua osservanza può essere imposta dallo stato mediante la forza. 

leggi

boscatico

s.m. [pl. -ci] nel medioevo, imposta pagata per esercitare il diritto di far legna nei boschi di proprietà comune. 

leggi

avania

o vania, s.f.  (1) (st.) imposta particolarmente onerosa cui i turchi assoggettavano i cristiani in oriente (2) (fig. ant.) sopruso, sopraffazione. 

leggi

capitazione

s.f. (dir.) (1) imposta sulla persona, che era applicata nell'età imperiale romana e nel medioevo (2) imposizione fiscale per cui i contribuenti sono tenuti a pagare tutti una stessa somma. 

leggi

imporre

ant. imponere [im-pó-ne-re], v. tr. [coniugato come porre] (1) porre, mettere sopra (anche fig.): imporre la corona ; imporre un nome , darlo, spec. all'atto del battesimo | imporre le mani , (relig.) compiere il rito dell'imposizione (2) stabilire d'autorità far rispettare: imporre una legge , una tassa ; imporre la propria volontà  (3) comandare, ordinare, ingiungere: imporre a qualcuno di fare qualcosa | imporre il silenzio , far tacere (4) esigere, richiedere: la...

leggi

imposto

part. pass. di imporre e agg. nei sign. del verbo. 

leggi

impostore

s.m. [f. -a] chi falsifica o deforma la verità, approfittando della credulità altrui, per trarne vantaggio. 

leggi

impostura

s.f.  (1) abitudine alla menzogna, all'inganno, per trarne vantaggio (2) atto da impostore, raggiro. 

leggi

Sitemap