impostare

(1)

v. tr. [io impòsto ecc.]

1.  sistemare nel posto adatto la base di una struttura, e spec. di un'opera muraria; iniziare la costruzione di un edificio o di una sua parte preparando la base, le strutture essenziali: impostare un arco , una cupola , un muro maestro | impostare una nave , avviarne la costruzione

2.  (fig.) definire i punti essenziali, porre le premesse per avviare un lavoro o un'attività: impostare un piano , una discussione ; impostare un ufficio , un'azienda | impostare un giornale , definirne le caratteristiche e l'indirizzo | impostare una pagina di giornale , curare la disposizione degli articoli che vi debbono comparire | impostare un problema , (mat.) fissare lo schema, le formule per arrivare alla soluzione | impostare una questione , determinarne gli elementi da chiarire | impostare una spesa in bilancio , iscriverla nei vari capitoli di bilancio | impostare la voce , atteggiare gli organi vocali in modo da ottenere il timbro giusto | impostarsi v. rifl. mettere il proprio corpo nella posizione più adatta per compiere una determinata azione: impostarsi per un esercizio ginnico.

impostare (2)

v. tr. [io impòsto ecc.] mettere nella buca della posta: impostare una lettera.

reimpostare

v. tr. [io reimpòsto ecc.] impostare di nuovo, in modo diverso: reimpostare un problema , un lavoro.  

leggi

ideologizzare

v. tr. impostare o considerare da un punto di vista ideologico; rendere ideologico, ricondurre a un'ideologia: ideologizzare un problema , un evento.  

leggi

centrovasca

s.m. invar. (sport) giocatore di pallanuoto schierato in posizione centrale, con il compito di impostare e guidare sia le azioni offensive sia quelle difensive. 

leggi

imposta

s.f.  (1) la parte mobile, girevole su cardini, dei serramenti di porte e finestre: aprire , chiudere le imposte  (2) (arch.) membratura sporgente dalla quale ha inizio l'arco: piano di imposta.  

leggi

imposta

s.f. (fin.) prestazione obbligatoria di denaro dovuta allo stato o ad altri enti pubblici territoriali dai contribuenti in rapporto alla loro capacità contributiva per finanziare le spese pubbliche, senza avere diritto a un corrispettivo specifico : imposta sul valore aggiunto , iva; imposta sul reddito delle persone fisiche , irpef; imposta locale sui redditi , ilor; imposta sul reddito delle persone giuridiche , irpeg | imposta proporzionale , se l'aliquota rimane costante | imposta...

leggi

impostatura

s.f. (non com.) (1) l'impostare, l'essere impostato: l'impostatura di un arco ; impostatura della voce  (2) modo di atteggiare la persona: oltre... a quella sua impostatura d'elegante signore, non aveva più nulla (pirandello). 

leggi

impostazione

s.f.  (1) l'impostare, l'essere impostato (anche fig.): l'impostazione di un problema ' impostazione di bilancio , iscrizione di una partita nel bilancio di un'azienda (2) (tip.) l'operazione di disporre le matrici delle singole pagine in modo tale che, una volta che il foglio sia stampato e piegato, le pagine risultino nell'ordine di lettura. 

leggi

impostazione

s.f. l'imbucare lettere e sim. 

leggi

imposto

part. pass. di imporre e agg. nei sign. del verbo. 

leggi

impostore

s.m. [f. -a] chi falsifica o deforma la verità, approfittando della credulità altrui, per trarne vantaggio. 

leggi

impostura

s.f.  (1) abitudine alla menzogna, all'inganno, per trarne vantaggio (2) atto da impostore, raggiro. 

leggi

Sitemap