imposto

part. pass. di imporre e agg. nei sign. del verbo.

impostore

s.m. [f. -a] chi falsifica o deforma la verità, approfittando della credulità altrui, per trarne vantaggio. 

leggi

maldenaro

s.m. (ant.) nell'italia meridionale, tributo imposto arbitrariamente | (estens.) ogni normale tributo; imposta di consumo. 

leggi

coattivo

agg.  (1) che costringe con la forza: metodi coattivi  (2) imposto per legge; obbligatorio § coattivamente avv.  

leggi

forzoso

agg.  (1) imposto dalla legge: prestito forzoso ' corso forzoso , l'obbligo imposto dallo stato di accettare la moneta nazionale in pagamento, indipendentemente dalla quotazione di mercato | si dice di comportamento imposto indirettamente, impedendo altri comportamenti o predisponendo per essi forti oneri: risparmio forzoso  (2) (ant.) forte, robusto; forzuto § forzosamente avv.  

leggi

diktat

s.m. invar.  (1) trattato di pace imposto dai vincitori, senza possibilità di negoziazione (2) (estens.) ordine indiscutibile, imposizione. 

leggi

massimale

agg. che costituisce il limite massimo s.m. limite massimo, quota massima: assicurarsi per un massimale di cento milioni | limite all'espansione dei crediti concessi dalle banche, imposto da politiche monetarie restrittive. 

leggi

imporre

ant. imponere [im-pó-ne-re], v. tr. [coniugato come porre] (1) porre, mettere sopra (anche fig.): imporre la corona ; imporre un nome , darlo, spec. all'atto del battesimo | imporre le mani , (relig.) compiere il rito dell'imposizione (2) stabilire d'autorità far rispettare: imporre una legge , una tassa ; imporre la propria volontà  (3) comandare, ordinare, ingiungere: imporre a qualcuno di fare qualcosa | imporre il silenzio , far tacere (4) esigere, richiedere: la...

leggi

impostare

v. tr. [io impòsto ecc.] (1) sistemare nel posto adatto la base di una struttura, e spec. di un'opera muraria; iniziare la costruzione di un edificio o di una sua parte preparando la base, le strutture essenziali: impostare un arco , una cupola , un muro maestro | impostare una nave , avviarne la costruzione (2) (fig.) definire i punti essenziali, porre le premesse per avviare un lavoro o un'attività: impostare un piano , una discussione ; impostare un ufficio , un'azienda |...

leggi

imposta

s.f.  (1) la parte mobile, girevole su cardini, dei serramenti di porte e finestre: aprire , chiudere le imposte  (2) (arch.) membratura sporgente dalla quale ha inizio l'arco: piano di imposta.  

leggi

imposta

s.f. (fin.) prestazione obbligatoria di denaro dovuta allo stato o ad altri enti pubblici territoriali dai contribuenti in rapporto alla loro capacità contributiva per finanziare le spese pubbliche, senza avere diritto a un corrispettivo specifico : imposta sul valore aggiunto , iva; imposta sul reddito delle persone fisiche , irpef; imposta locale sui redditi , ilor; imposta sul reddito delle persone giuridiche , irpeg | imposta proporzionale , se l'aliquota rimane costante | imposta...

leggi

impostare

v. tr. [io impòsto ecc.] mettere nella buca della posta: impostare una lettera.  

leggi

impostatura

s.f. (non com.) (1) l'impostare, l'essere impostato: l'impostatura di un arco ; impostatura della voce  (2) modo di atteggiare la persona: oltre... a quella sua impostatura d'elegante signore, non aveva più nulla (pirandello). 

leggi

impostazione

s.f.  (1) l'impostare, l'essere impostato (anche fig.): l'impostazione di un problema ' impostazione di bilancio , iscrizione di una partita nel bilancio di un'azienda (2) (tip.) l'operazione di disporre le matrici delle singole pagine in modo tale che, una volta che il foglio sia stampato e piegato, le pagine risultino nell'ordine di lettura. 

leggi

impostazione

s.f. l'imbucare lettere e sim. 

leggi

impostura

s.f.  (1) abitudine alla menzogna, all'inganno, per trarne vantaggio (2) atto da impostore, raggiro. 

leggi

Sitemap