impotenza

s.f.

1.  l'essere impotente; condizione di chi non può fare qualcosa: ridurre all'impotenza , all'impossibilità di agire, di nuocere

2.  (med.) incapacità di una persona o di un organo di compiere una funzione; in partic., incapacità di compiere l'atto sessuale (impotenza coeundi) o di procreare (impotenza generandi).

-enza

suffisso derivato dal lat. -enti°a(m) , che unito a basi verbali forma sostantivi astratti (diffidenza , impotenza , partenza), in parallelo al relativo participio presente aggettivato o sostantivato (diffidente , impotente , partente) [vedi -ente]. 

leggi

impotente

agg. che non ha la forza per compiere una data azione: impotente a reagire ; dichiararsi impotente | inefficace, che non ottiene lo scopo: una legge impotente ; ira , rabbia impotente , sterile, che non può tradursi in azione agg. e s.m. e f. (med.) che, chi è affetto da impotenza sessuale § impotentemente avv. senza forza, potenza. 

leggi

Sitemap