imprendibile

agg. che non si può prendere: un ladro imprendibile , inafferrabile; una fortezza imprendibile , inespugnabile.

imprendere

v. tr. [coniugato come prendere] (1) (lett.) incominciare, intraprendere: ai posteri / narrar se stesso imprese (manzoni il cinque maggio) (2) (ant.) apprendere: ad imprender filosofia il mandò ad atene (boccaccio dec. x, 8). 

leggi

imprendimento

s.m. (ant.) (1) l'imprendere, il cominciare (2) apprendimento. 

leggi

imprenditore

s.m. [f. -trice] (1) chi esercita professionalmente un'attività economica organizzata al fine della produzione o dello scambio di beni o di servizi: imprenditore commerciale , agricolo ; piccolo imprenditore , che si avvale prevalentemente del lavoro proprio e dei familiari, e comunque di un numero non grande di dipendenti (2) (non com.) chi imprende. 

leggi

imprenditoria

s.f. la categoria o l'attività degli imprenditori: l'imprenditoria italiana nel primo dopoguerra.  

leggi

imprenditoriale

agg. di, da imprenditore; degli imprenditori: attività , spirito imprenditoriale § imprenditorialmente avv. da imprenditore; per quanto riguarda l'attività imprenditoriale. 

leggi

imprenditorialità

s.f.  (1) l'insieme delle capacità e delle qualità proprie degli imprenditori (2) l'insieme degli imprenditori: l'imprenditorialità lombarda.  

leggi

imprenditorializzare

v. tr. (non com.) dotare di carattere imprenditoriale: imprenditorializzare un'attività.  

leggi

Sitemap