maiale

s.m.

1.  mammifero domestico onnivoro con corpo grosso e tozzo rivestito di scarse setole, muso allungato terminante nel grugno e coda a ricciolo; viene allevato per lo sfruttamento della carne e dei prodotti secondari della macellazione (ord. artiodattili): allevare , uccidere il maiale ; maiale di latte , lattonzolo. dim. maialino , maialetto accr. maialone pegg. maialaccio

2.  la carne del maiale macellato: prosciutto , salsiccia , zampone di maiale

3.  (fig.) persona molto sporca o eccessivamente grassa o ingorda: non si lava mai, è un vero maiale! ; a tavola è un maiale | persona moralmente riprovevole o che si comporta in modo licenzioso e dissoluto: in una questione così delicata, ha agito da maiale ; parole , gesti da maiale

4.  (mar.) mezzo d'assalto simile a un siluro a lenta corsa, usato durante l'ultima guerra dalla marina italiana; veniva guidato da due uomini in immersione che applicavano alla chiglia della nave nemica la testa esplosiva, munita di spoletta a tempo per consentire l'allontanamento a cavalcioni del mezzo stesso.

maialesco

agg. [pl. m. -schi] di, da maiale (spec. fig.): azioni maialesche § maialescamente avv.  

leggi

bacon

s.m. invar. pancetta di maiale affumicata: uova al bacon.  

leggi

biancostato

s.m. in lombardia, spuntatura di maiale o di bue. 

leggi

carbonata

s.f.  (1) mucchio di carbone (2) (gastr.) carne di maiale salata, cotta sul carbone o in padella. 

leggi

arista

s.f. schiena del maiale macellato, comprendente la lombata con le costole; l'arrosto che si prepara con tale parte. 

leggi

coppa

s.f.  (1) (ant. , region.) la parte posteriore del capo (2) in lombardia, taglio di carne di bue macellato (3) salume fatto nell'italia settentrionale con lombo di maiale insaccato, nell'italia centrale con carni della testa del maiale, cotte e pressate. 

leggi

ciabuscolo

o ciauscolo o ciavuscolo, s.m. (dial.) salsicciotto di carne di maiale cruda, tritata molto fine con aglio e pepe; è specialità marchigiana. 

leggi

costata

s.f. taglio del bue o del maiale macellato costituito dalla carne che ricopre le costole e le vertebre dorsali, da cui si ricavano bistecche; per estens., la bistecca stessa. dim. costatina.  

leggi

busecchia

s.f. , o busecchio s.m. , (1) budello di animale nel quale si insacca la carne di maiale per fare salsicce (2) (estens.) zuppa di trippa. 

leggi

accorare

v. tr. [io accòro ecc.] (1) colpire al cuore | accorare il maiale , (tosc.) ammazzarlo trafiggendogli il cuore (2) (fig.) addolorare profondamente; rattristare, affliggere: la notizia accorò tutti | accorarsi v. rifl. addolorarsi profondamente. 

leggi

cicciolo

s.m.  (1) ciò che resta dei tocchi di grasso del maiale dopo che siano stati fusi per ricavarne lo strutto (2) (pop.) escrescenza carnosa della pelle. 

leggi

maialata

s.f. (fam.) parola o azione sconcia, ignobile. 

leggi

maialatura

s.f. l'insieme delle operazioni che servono alla preparazione delle carni dei maiali macellati | il tempo in cui si uccidono i maiali e si effettuano tali operazioni. 

leggi

Sitemap