malformazione

s.f. (biol. , med.) anormale conformazione di un organismo o di una sua parte.

congenito

agg. che si ha dalla nascita, connaturato: malformazione congenita ; vizio congenito.  

leggi

distopia

s.f. (med.) malformazione consistente nella irregolare posizione di un viscere. 

leggi

esencefalo

agg. (med.) malformazione dell'encefalo che si spinge mostruosamente fuori della scatola cranica. 

leggi

corba

s.f. (vet.) malformazione ossea al margine posteriore del garretto di equini e bovini. 

leggi

imperforazione

s.f. (med.) occlusione, per malformazione congenita, di canali o orifizi: imperforazione delle narici.  

leggi

disostosi

s.f. (med.) malformazione ossea causata da difettosa ossificazione delle cartilagini fetali; è detta anche disostogenesi.  

leggi

esadattilia

s.f. (med.) malformazione congenita della mano o del piede, consistente nella presenza di sei dita. 

leggi

imperforato

agg.  (1) che non è perforato (2) (med.) si dice di canale o orifizio chiuso per malformazione congenita: ano imperforato.  

leggi

epispadia

s.f. (med.) malformazione congenita per la quale l'uretra maschile si apre, anziché all'estremità, nella parte superiore del glande. 

leggi

acrocefalia

s.f. (med.) malformazione del cranio, che presenta elevazione eccessiva nella regione parietale e arretramento della fronte. 

leggi

chiovolo

s.m.  (1) cavicchio che ferma il giogo dei buoi all'estremità della stanga (2) malformazione delle zampe di alcuni rapaci. 

leggi

aplasia

s.f. (biol.) malformazione congenita o patologica consistente nel mancato sviluppo di un organo o di un tessuto. 

leggi

focomelia

s.f. (med.) malformazione congenita caratterizzata dall'inserzione diretta delle mani o dei piedi sul tronco per mancata formazione degli arti. 

leggi

malformato

o mal formato, agg.  (1) formato male; di brutta forma: un vaso malformato  (2) (biol. , med.) che presenta una malformazione: un organo malformato.  

leggi

Sitemap