mammella

s.f.

1.  organo ghiandolare esterno, caratteristico dei mammiferi, particolarmente sviluppato nelle femmine; dopo il parto ha la funzione di secernere il latte per l'alimentazione della prole nel primo periodo di vita: attaccarsi alla mammella , succhiarne il latte; avere alla mammella , allattare; togliere dalle mammelle , svezzare

2.  (non com.) altura isolata e di forma tondeggiante

3.  (zool.) ciascuna delle due parti laterali della punta dello zoccolo dei cavalli.

ginecomastia

s.f. (med.) ipertrofia della mammella maschile. 

leggi

mammografia

s.f. (med.) radiografia della mammella femminile. 

leggi

tetta

s.f. (fam.) mammella di donna; poppa. dim. tettina accr. tettona.  

leggi

lattogenesi

s.f. (biol.) la formazione del latte nella mammella dopo il parto. 

leggi

quadrantectomia

s.f. (med.) asportazione chirurgica di una massa tumorale col tessuto sano circostante; si esegue soprattutto su neoformazioni della mammella allo stato iniziale. 

leggi

poppa

s.f.  (1) mammella | (fig.) il latte che il bambino succhia dalla madre. dim. poppina accr. poppona  (2) (poet.) petto in genere: voltando pesi per forza di poppa (dante inf. vii, 27). 

leggi

soprannumerario

agg. che è in soprannumero, che è in più rispetto al numero normale: impiegato soprannumerario | dito soprannumerario , mammella soprannumeraria , (med.) in casi, rispettivamente, di polidattilia e polimastia.  

leggi

mammellonare

agg. (geol.) si dice di concrezioni minerali o di rocce a superficie tondeggiante. 

leggi

mammellonato

agg. (geog.) si dice di monte o di poggio poco elevato che ha contorni tondeggianti. 

leggi

mammellone

s.m. (geog.) poggio o grosso masso isolato e tondeggiante. 

leggi

Sitemap