mane

s.f. (lett.) mattina; usato spec. nella loc. da mane a sera , dalla mattina alla sera, continuamente.

mana

vedi mano

leggi

mana

s.m. invar. nelle credenze animistiche dei popoli polinesiani e melanesiani, forza soprannaturale insita in oggetti e persone. 

leggi

manachino

s.m. nome di varie specie di uccelli diffusi nell'america centrale e meridionale, caratterizzati dal piumaggio variamente colorato (ord. passeriformi). 

leggi

management

s.m. invar.  (1) l'attività di gestione nell'impresa privata e pubblica o in altre organizzazioni complesse (2) (estens.) l'alta direzione; il personale direttivo. 

leggi

manager

s.m. e f. invar.  (1) chi, in un'impresa o in un settore, ha responsabilità di coordinamento o di indirizzo dell'attività di altre persone; dirigente (2) chi cura gli interessi di una squadra sportiva, di un atleta, di una compagnia teatrale, di un attore, di un cantante; impresario. 

leggi

manageriale

agg. di manager, proprio del manager: attività manageriale ; capacità , qualità manageriali.  

leggi

managerialità

s.f. capacità di dirigere un'impresa. 

leggi

manaide

s.f. (region.) (1) rete usata per la pesca di acciughe e sardine (2) (estens.) barca lunga e di forma slanciata, con lo scafo basso e scoperto, particolarmente adatta alla pesca con questa rete. 

leggi

manaiuola

s.f. piccola scure. 

leggi

manale

s.m. sorta di mezzo guanto di pelle o cuoio, che copre il palmo e il dorso della mano, usato da calzolai, sellai e sim. quando devono tirare con forza uno spago. 

leggi

Sitemap