manna

(1)

s.f.

1.  cibo che secondo la bibbia cadde miracolosamente dal cielo per nutrire gli ebrei nel deserto | aspettare che cada la manna dal cielo , (fig.) restare passivo, non darsi da fare per migliorare una situazione negativa

2.  (fig. lett.) grazia divina; verità rivelata da dio: non per lo mondo... /... / ma per amor de la verace manna (dante par. xii, 82-84)

3.  (fig.) qualsiasi cosa utile e favorevole che giunga improvvisa o inattesa: questa pioggia è una manna per la campagna

4.  (fig.) cibo, bevanda molto gradevole: senti che manna!

5.  succo zuccherino che si ottiene per incisione del tronco di alcune specie di frassino (in partic. l'orniello); è usato in farmacia, spec. come lassativo.

manna (2)

s.f. (non com.) fascio di spighe, di paglia o sim.; covone.

mannaggia

inter. (fam.) imprecazione che esprime ira, irritazione, contrarietà: mannaggia a voi! ; mannaggia la miseria! pegg. mannaggiaccia.  

leggi

mannaia

s.f.  (1) grossa scure, un tempo strumento del boia; per estens., la lama della ghigliottina ' essere sotto la mannaia , (fig.) essere in grave pericolo (2) la scure del taglialegna (3) coltello di grandi dimensioni con ampia e pesante lama rettangolare o trapezoidale, adoperato in macelleria e in cucina per fare a pezzi la carne e spezzare gli ossi. dim. mannaietta , mannaiola accr. mannaiona , mannaione (m.). 

leggi

mannarino

s.m. grosso coltello da cucina con lama molto alta e spessa. 

leggi

mannaro

agg. solo nella loc. lupo mannaro , (pop.) licantropo; (fam.) essere mostruoso, orco che mangia i bambini (personaggio di favole e racconti per l'infanzia). 

leggi

mannello

s.m. , o mannella s.f. , (1) piccolo fascio di spighe o, meno com., d'erba, di paglia (2) (non com.) piccola matassa di filo o di spago. dim. mannellino , mannellina (f.), mannelletto , mannelletta (f.). 

leggi

mannequin

s.f. invar. indossatrice. 

leggi

manneto

s.m. bosco di frassini da manna. 

leggi

mannite

s.f. (chim.) alcol polivalente a sei atomi di carbonio, solido, cristallino, bianco, estratto dalla manna, usato in medicina come blando purgante. 

leggi

mannosio

s.m. (chim.) zucchero a sei atomi di carbonio, epimero del glucosio, presente nelle bucce delle arance; si può ottenere anche per ossidazione della mannite. 

leggi

Sitemap