mansione

s.f.

1.  compito, attività da svolgere: affidare a qualcuno una difficile mansione | spec. pl. l'insieme dei compiti previsti per una data figura professionale: avere mansioni direttive

2.  (ant.) tappa, fermata; luogo dove si dimora, alloggio | indirizzo, recapito.

rettoria

s.f.  (1) (eccl.) la chiesa e la mansione del rettore (2) (ant.) l'ufficio, la dignità di rettore. 

leggi

mandriano

s.m. [f. -a] il guardiano di una mandria | nelle aziende zootecniche, chi ha la mansione di custodire e condurre al pascolo il bestiame. 

leggi

economato

s.m.  (1) carica, mansione di economo (2) in un ente, un'istituzione e sim., ufficio che si occupa dell'approvvigionamento dei materiali e delle attrezzature necessarie al funzionamento dell'ente, dell'istituzione stessa: l'economato dell'università.  

leggi

mansionario

s.m.  (1) (eccl.) chi era addetto alla custodia di una basilica, avendo l'obbligo della residenza | ecclesiastico titolare di un beneficio minore con l'obbligo di assistere i canonici (2) nel medioevo, titolo di dignitario della corte merovingia. 

leggi

mansionario

s.m. (burocr.) elenco delle mansioni a cui sono tenuti per contratto, a seconda dei livelli di inquadramento, i dipendenti di un ente o di un'azienda | (estens.) tabella o scaletta in cui sono fissate le mansioni che si assegnano a chi svolge un dato lavoro. 

leggi

mansionatico

s.m. [pl. -ci] nel medioevo, tributo versato dal vassallo al signore che passava sulle sue terre; consisteva a volte nella prestazione di alloggio. 

leggi

Sitemap