mantenere

v. tr. [coniugato come tenere]

1.  tenere, far durare in modo che non venga meno, non cessi: mantenere la disciplina , l'ordine , il potere ; mantenere un ritmo costante , una condotta irreprensibile ; mantenere i contatti con qualcuno ; mantenere agile il corpo

2.  tener saldo, difendere (anche fig.): mantenere le posizioni conquistate ; mantenere un primato

3.  non mancare a qualcosa, tener fede: mantenere le promesse | mantenere un segreto , non rivelarlo

4.  provvedere al sostentamento, dare da vivere, nutrire: mantenere una famiglia numerosa

5.  finanziare, sostenere economicamente; provvedere al funzionamento: mantenere un'istituzione benefica , una biblioteca pubblica | mantenersi v. rifl.

6.  sostentarsi: lavorare per mantenersi

7.  tenersi, conservarsi: mantenersi in forma , in allenamento ; alla sua età si mantiene ancora bene | v. rifl. rimanere in un determinato stato: il tempo si mantiene brutto.

aprosessia

s.f. (psicol.) incapacità patologica di mantenere desta l'attenzione. 

leggi

autocontrollo

s.m. controllo di sé stesso: mantenere , perdere l'autocontrollo.  

leggi

anonimato

s.m. l'essere anonimo; condizione di chi è anonimo: mantenere l'anonimato.  

leggi

blefarostato

s.m. (med.) strumento che serve a mantenere divaricate le palpebre. 

leggi

apribocca

s.m. invar. (med.) strumento chirurgico che si usa per mantenere aperta la bocca del paziente. 

leggi

autopilota

s.m. [pl. -ti] complesso di dispositivi che permette di mantenere automaticamente un aeromobile nella rotta e nell'assetto di navigazione voluto; pilota automatico. 

leggi

appeasement

s.m. invar. politica di concessioni a un potenziale aggressore o a uno stato più forte per mantenere la pace. 

leggi

bridge

s.m. invar. gioco di carte tra quattro giocatori accoppiati; la coppia che apre dichiara un certo numero di prese e vince se riesce a mantenere l'impegno. 

leggi

beccuccio

s.m.  (1) dim. di beccon 1 (2) sporgenza dell'orlo o breve cannello di ampolle, anfore, brocche e sim., attraverso cui si versa il liquido (3) sorta di pinzetta per mantenere in piega i capelli. 

leggi

mantenente

o mantanente, mantinente, avv. (ant.) subito, immediatamente; innanzitutto, in primo luogo: mantenente pensai di fare di questa gentile donna schermo de la veritade (dante vita nuova). 

leggi

mantenimento

s.m. il mantenere, il mantenersi, l'essere mantenuto: il mantenimento dell'ordine ; provvedere al mantenimento della famiglia.  

leggi

mantenitore

s.m. [f. -trice] (1) (non com.) chi mantiene (2) (ant.) difensore di un'idea, di una credenza, di una dottrina (3) (ant) nelle giostre e nei tornei, il cavaliere che lanciava la sfida e aspettava in campo chi volesse misurarsi con lui. 

leggi

mantenuto

part. pass. di mantenere e agg. nei sign. del verbo s.m. [f. -a] chi si fa mantenere dall'amante. 

leggi

Sitemap