marinismo

s.m. lo stile letterario di g. b. marino (1569-1625) e dei suoi seguaci e imitatori, caratterizzato da una strenua ricercatezza formale e dallo sfoggio di ardite immagini e metafore.

gongorismo

s.m. stile poetico e scuola letteraria che si ispirano all'opera del poeta barocco spagnolo luis de góngora (1561-1627); nell'ambito della letteratura spagnola rappresenta l'equivalente del marinismo italiano e dell'eufuismo inglese. 

leggi

eufuismo

s.m. tendenza della letteratura barocca inglese del sec. xvii che, parallelamente al marinismo italiano, si espresse soprattutto come ricerca di metafore e di complicati giochi verbali. 

leggi

marina

s.f.  (1) l'aspetto, la superficie del mare vicino alla costa; la striscia di terra e anche la regione situata vicino al mare: marina serena , chiara ; la marina veneta ; passeggiare sulla marina ; navigare lungo la marina | marina marina , (ant.) costeggiando: passò a brandizio e quindi, marina marina, si condusse infino a trani (boccaccio dec. ii, 4) (2) quadro raffigurante una veduta di mare: un pittore di marine  (3) il complesso delle persone e degli enti addetti alla...

leggi

marinaio

s.m.  (1) persona che svolge la propria attività a bordo di una nave; esperto uomo di mare: fare il marinaio | promessa da marinaio , (fig.) che non sarà mantenuta | marinaio d'acqua dolce , (scherz.) si dice di chi, come marinaio, si mostra inesperto o incapace | prov. : il buon marinaio si conosce al cattivo tempo  (2) militare di marina non graduato. 

leggi

marinara

s.f.  (1) abito, spec. infantile, che nella foggia e nei colori ricorda l'uniforme dei marinai; era in uso soprattutto nei primi decenni del novecento: indossare la marinara  (2) cappello di paglia con la tesa rialzata e con nastro di tela, simile a quello che portavano un tempo i marinai. 

leggi

marinare

v. tr. (gastr.) immergere il pesce, precedentemente fritto o arrostito, in un infuso di aceto e spezie per aromatizzarlo o conservarlo; far macerare in aceto o vino aromatizzato carni crude, spec. selvaggina, per meglio frollarle o per togliere l'odore di selvatico | marinare la scuola , (fig.) fare vacanza senza autorizzazione, non andare a scuola. 

leggi

marinaresca

s.f.  (1) (ant.) l'equipaggio di una nave (2) (mus.) composizione vocale o strumentale di carattere popolaresco, a imitazione dei canti dei marinai. 

leggi

marinaresco

agg. [pl. m. -schi] di, da marinaio; che riguarda la navigazione o la vita sul mare: gergo marinaresco ; arte marinaresca § marinarescamente avv.  

leggi

marinaretto

s.m.  (1) marinaio molto giovane | allievo delle scuole nautiche (2) [f. -a] bambino vestito alla marinara. 

leggi

marinaro

agg. di mare, relativo al mare; che si riferisce ai marinai: città marinara ; le repubbliche marinare ; vita marinara | alla marinara , secondo l'uso dei marinai, detto spec. di preparazioni culinarie a base di pesce o di particolari fogge d'abito: spaghetti , zuppa alla marinara ; colletto , blusa , vestito alla marinara ; nuotare alla marinara , muovendo alternativamente fuori dell'acqua le braccia piegate ad arco s.m. (dial.) marinaio. 

leggi

marinata

s.f. (gastr.) infuso di aceto e spezie che si usa per marinare le vivande. 

leggi

marinato

part. pass. di marinare agg. nei sign. del verbo: acciughe marinate | fritto e marinato , (fig.) ridotto a mal partito, conciato per le feste. 

leggi

Sitemap