oratorio

(1)

agg.

1.  che concerne gli oratori, le orazioni: arte oratoria ; stile oratorio | genere oratorio , l'eloquenza

2.  (fig.) retorico, enfatico, ampolloso: tono oratorio § oratoriamente avv. in tono, in stile oratorio.

oratorio (2)

s.m.

1.  edificio, per lo più annesso a una chiesa o a un altro edificio religioso, destinato alla preghiera e al culto privato di confraternite, collegi, associazioni di laici ecc.: l'oratorio del borromini a roma | i padri dell'oratorio , gli oratoriani

2.  ambiente o complesso di ambienti, solitamente attiguo alla chiesa parrocchiale, in cui bambini e ragazzi svolgono attività ricreative, culturali e spirituali: frequentare l'oratorio

3.  forma musicale drammatica di argomento religioso, eseguita da solisti, coro e orchestra, ma senza messinscena teatrale.

oratoriano

agg. dell'oratorio, che appartiene a un oratorio s.m. religioso appartenente all'ordine dell'oratorio, fondato da san filippo neri (1515-1595). 

leggi

asianesimo

o asianismo [a-sia-nì-smo], s.m. nell'antichità greco-romana, stile oratorio e indirizzo letterario che propugnava l'uso di un linguaggio esuberante, ricco di artifici retorici; si contrapponeva all'atticismo | (estens.) eccessiva ricercatezza di stile. 

leggi

oratore

s.m. [f. -trice] (1) chi professa l'arte oratoria, o è particolarmente abile nel pronunciare discorsi in pubblico; chi parla in pubblico, anche occasionalmente: demostene fu un grande oratore greco ; alla fine della conferenza tutti si congratularono con l'oratore | oratore sacro , predicatore (2) (ant.) messo, ambasciatore: l'oratore della repubblica  (3) (ant.) chi prega: li occhi da dio diletti e venerati, / fissi ne l'orator (dante par. xxxiii, 40-41). 

leggi

oratoria

s.f.  (1) l'arte del dire, l'eloquenza; l'insieme di tecniche, schemi, figure che regola tale arte: oratoria politica , forense , sacra | il genere letterario dei discorsi; anche, l'insieme degli oratori e delle orazioni di una determinata epoca storica, civiltà ecc.: oratoria greca , romana  (2) nella critica crociana, la componente persuasoria, esortativa che in un testo letterario si sostituisce all'ispirazione poetica. 

leggi

oratoriale

agg. che concerne l'oratorio, come forma musicale. 

leggi

Sitemap