palo

s.m.

1.  (edil.) elemento strutturale di legno, cemento armato o acciaio, generalmente cilindrico con un'estremità appuntita o munita di punta riportata (puntazza), che si conficca totalmente nel terreno per consolidarlo o per servire da sostegno ad altre strutture: palo di fondazione , di sostegno

2.  qualsiasi asta di legno o di altro materiale rigido che si innalzi verticalmente dal terreno in cui è parzialmente conficcata: palo della luce , del telegrafo ; i pali di recinzione , di sostegno del cancello | supplizio del palo , impalamento | ritto come un palo , si dice di persona che è rigidamente eretta; impettito | (estens.) struttura verticale a traliccio d'acciaio per il sostegno di importanti linee elettriche: i pali dell'alta tensione. dim. paletto , paluccio

3.  (sport) ognuno dei due sostegni della traversa che, con questa, delimitano la porta nel campo di calcio, di rugby ecc.: incrocio dei pali , intersezione tra un palo e la traversa | (estens.) tiro che colpisce un palo | palo di partenza , d'arrivo , nell'ippica, quelli che all'interno della pista indicano l'inizio e la fine del percorso | restare al palo , non partire; (fig.) perdere una buona occasione

4.  (mar.) albero poppiero con vele di taglio, in un veliero con altri alberi a vele quadre: nave a palo , classico veliero a tre alberi e un palo

5.  (arald.) pezza onorevole che occupa verticalmente il terzo di centro dello scudo

6.  (gerg.) chi vigila mentre i compagni compiono un furto.

palare

v. tr. (rar.) rimestare con la pala: palare il grano.  

leggi

pala

s.f.  (1) attrezzo di varia forma, per lo più costituito da una larga lama d'acciaio fissata a un lungo manico di legno che serve a caricare, ammucchiare, rimuovere terra o altri materiali incoerenti: scavare una fossa con la pala | pala da fornaio , quella, talvolta tutta di legno, usata per infornare e sfornare il pane | pala da granaglia , da mugnaio , quella a forma di grosso cucchiaio di legno usata per rimuovere granaglie, farina ecc. | con la pala , (fig.) a palate, in gran...

leggi

pala

s.f.  (1) montagna con parete di roccia ripidissima: pale di san martino  (2) lungo prato molto inclinato che si spinge fin sotto una parete rocciosa. 

leggi

palabotto

s.m. (mar.) goletta a tre alberi. 

leggi

paladinesco

agg. [pl. m. -schi] (lett.) di, da paladino (anche iron.): atteggiamento paladinesco.  

leggi

paladino

s.m.  (1) (st.) cavaliere di alta nobiltà e provato valore militare che viveva presso la corte carolingia costituendo una sorta di guardia nobile del re | nella letteratura cavalleresca, ciascuno dei dodici valorosi cavalieri scelti da carlo magno come suoi campioni (2) [f. -a] (fig.) difensore, propugnatore acceso di una causa: ergersi a paladino degli oppressi ; i paladini della libertà.  

leggi

palafitta

s.f.  (1) (etnol.) abitazione su piattaforma lignea che poggia su pali infissi nel terreno, per lo più coperto d'acqua o paludoso; fu in uso in età preistorica e lo è tuttora in alcune regioni del sud-est asiatico e dell'africa equatoriale (2) complesso di pali di legno, ferro o cemento armato che, infissi nel terreno, servono a costiparlo, rendendolo più atto a sostenere carichi | (estens.) costruzione su palafitta. 

leggi

palafittare

v. tr. (rar.) munire di palafitte. 

leggi

palafitticolo

relativo alle palafitte: cultura palafitticola agg. e s.m. [f. -a] che, chi abita in capanne costruite su palafitte. 

leggi

palafreniere

o palafreniero , s.m.  (1) chi era addetto al governo di un palafreno; staffiere, scudiero (2) (mil.) istruttore degli allievi cavallerizzi. 

leggi

palafreno

s.m. cavallo da viaggio e da parata dei cavalieri medievali. 

leggi

Sitemap