papilla

s.f.

1.  (anat.) piccolissima prominenza di forma generalmente conica, nel derma o sulle mucose: papille gustative , tattili , quelle che recepiscono rispettivamente le sensazioni del gusto e del tatto | papilla ottica , piccolo disco leggermente infossato della retina in cui si raccolgono i vasi retinici e le fibre che vanno a formare il nervo ottico | papilla duodenale (o papilla di vater), punto rilevato della mucosa duodenale, in cui il coledoco e un ramo del dotto pancreatico confluiscono nel duodeno | papilla minor , in cui sbocca nel duodeno il secondo ramo del dotto pancreatico

2.  (bot.) ciascuna delle piccolissime prominenze sull'epidermide dei petali di taluni fiori, che conferiscono alla superficie un aspetto vellutato.

papillare

agg. di papille, delle papille; che ha natura o forma di papilla. 

leggi

capezzolo

s.m. (anat.) papilla cutanea, più o meno sporgente, al centro dell'areola della mammella. 

leggi

papilloma

s.m. [pl. -mi] (med.) tumore benigno a struttura papillare che si sviluppa a spese dell'epitelio di rivestimento della cute o di una mucosa. 

leggi

papillomatosi

s.f. (med.) diffusione di papillomi in una o più parti dell'organismo. 

leggi

papillon

s.m. invar. cravatta con fiocco a farfalla; cravattino, farfalla. 

leggi

papilloso

agg. (bot.) ricoperto di papille. 

leggi

Sitemap