paragonare

v. tr. [io paragóno ecc.]

1.  esaminare due persone o cose per formulare un giudizio che ne valuti la somiglianza, l'affinità o la diversità, traendo una conclusione sul rispettivo merito, valore ecc.; confrontare: paragonare (tra loro) due scrittori ; paragonare un tessuto a , con un altro

2.  ritenere simile; assomigliare: paragonare la terra a una palla

3.  (ant.) saggiare l'oro sulla pietra di paragone o con altro metodo

4.  (ant.) eguagliare, pareggiare | paragonarsi v. rifl. porsi a confronto: vuoi forse paragonarti con lui?.

paragonabile

agg. che si può paragonare: quest'abito non è neppure lontanamente paragonabile al tuo!.  

leggi

paragone

s.m.  (1) il paragonare; confronto: fare , stabilire un paragone ; mettere a paragone due poeti , due opere ; mettersi a paragone , paragonarsi | i termini del paragone , le cose o le persone che si confrontano tra loro | a paragone di , in paragone di , a , rispetto a: la mia casa, a paragone della sua, è molto piccola ; l'azienda ha prodotto poco in paragone allo scorso anno | reggere il paragone , non sfigurare | complemento di paragone , (gramm.) il secondo termine di una comparazione...

leggi

Sitemap