parallelo

ant. paralello, agg.

1.  (geom.) si dice di rette complanari, di piani o di rette e piani che in ogni loro punto sono equidistanti

2.  (estens.) si dice di cose che procedono equidistanti nella stessa direzione: binari paralleli ; una strada parallela alla via principale ; la linea ferroviaria corre parallela alla costa

3.  (fig.) si dice di fatti o fenomeni che si svolgono in modo analogo, con reciproche corrispondenze, senza tuttavia interferire l'uno sull'altro: corsi paralleli di lingua straniera ; stati che fanno una politica parallela

4.  movimento parallelo , (mus.) il procedere simultaneo di due o più parti di una composizione in senso ascendente o discendente

5.  slalom parallelo , (sport) nello sci, gara di slalom speciale nella quale due atleti scendono contemporaneamente su due piste affiancate

6.  in elettronica e informatica, che utilizza più canali, unità o dispositivi simultaneamente, per realizzare un'unica funzione: porta , stampante , interfaccia parallela s.m.

7.  (geom.) cerchio che si ottiene secando una superficie di rotazione con un piano perpendicolare all'asse di rotazione

8.  (geog.) circolo ideale tracciato sulla superficie terrestre, parallelo all'equatore e perpendicolare all'asse terrestre; la proiezione di tale circolo, dal centro della terra, sulla sfera celeste

9.  comparazione, confronto, paragone: fare , istituire un parallelo tra due opere , tra due autori

10.  (elettr.) sistema di collegamento di due o più bipoli elettrici, realizzabile unendo tutte le polarità positive da una parte e tutte le polarità negative dall'altra

11.  nella tecnica di conduzione aziendale, periodo durante il quale, accanto a una procedura nuova, viene mantenuta per il medesimo lavoro anche la procedura precedente, a scopo di controllo o per cautela

12.  nello sci, tecnica di esecuzione delle curve a sci uniti § parallelamente avv. in posizione o direzione parallela: disporre parallelamente due travi | (fig.) analogamente, corrispondentemente, contemporaneamente: agire parallelamente a un'altra persona.

parallelogramma

o parallelogrammo , s.m. [pl. -mi] (geom.) quadrilatero avente i lati opposti uguali e paralleli fra loro. 

leggi

controviale

s.m. viale laterale, più stretto e generalmente alberato, che corre parallelo a quello principale; è di solito riservato al traffico meno veloce. 

leggi

longitudine

s.f.  (1) (geog.) distanza di un luogo dal meridiano fondamentale di greenwich, misurata in gradi lungo l'arco del parallelo passante per quel luogo (2) (ant.) lunghezza, estensione in lunghezza. 

leggi

-enza

suffisso derivato dal lat. -enti°a(m) , che unito a basi verbali forma sostantivi astratti (diffidenza , impotenza , partenza), in parallelo al relativo participio presente aggettivato o sostantivato (diffidente , impotente , partente) [vedi -ente]. 

leggi

parallela

s.f.  (1) (geom.) retta parallela (2) pl. strumento usato per tracciare linee parallele (3) pl. attrezzo da ginnastica costituito da due sbarre di legno parallele tra loro, sostenute da supporti | parallele asimmetriche , con le sbarre poste ad altezze disuguali, usate solo nella ginnastica femminile (4) spec. pl. nella tecnica delle fortificazioni, trinceramento parallelo al fronte d'attacco, con funzione di collegamento e base di partenza. 

leggi

parallelepipedo

s.m. (geom.) prisma che ha per facce sei parallelogrammi. 

leggi

parallelinervio

agg. (bot.) si dice di foglia con nervature parallele dalla base della lamina all'apice. 

leggi

parallelismo

s.m.  (1) (geom.) relazione tra due o più enti paralleli (2) (estens.) disposizione parallela di due o più oggetti (3) (fig.) relazione di corrispondenza, di analogia tra due o più fatti o fenomeni: non esiste alcun parallelismo tra circostanze così diverse  (4) (biol.) sviluppo di diversi organi nello stesso senso | parallelismo morfologico , somiglianza di organi in organismi assai diversi fra loro (5) parallelismo psicofisico , teoria psicologica elaborata dal tedesco...

leggi

parallelizzare

v. tr.  (1) disporre parallelamente (2) far funzionare simultaneamente due apparecchi che svolgono lo stesso lavoro. 

leggi

Sitemap