parcheggio

s.m.

1.  il parcheggiare; sosta di veicoli per un certo periodo di tempo in uno spazio appositamente riservato: area di parcheggio | manovra effettuata per parcheggiare: effettuare un parcheggio perfetto

2.  luogo destinato alla sosta di veicoli; posteggio: parcheggio a pagamento , incustodito

3.  in loc. fig. che esprimono l'idea di provvisorietà, di transizione: governo di parcheggio.

autoparcheggio

s.m. parcheggio riservato ad autoveicoli. 

leggi

autosilo

s.m. edificio a più piani per il parcheggio urbano degli autoveicoli. 

leggi

guardamacchine

s.m. e f. invar. chi è addetto alla vigilanza di un parcheggio di autovetture. 

leggi

posto-auto

loc. sost. m. [pl. posti-auto] in cortili o garage condominiali, spazio riservato al parcheggio di un'autovettura. 

leggi

motel

s.m. invar. albergo per automobilisti, situato per lo più lungo le autostrade, con parcheggio e servizi per autoveicoli. 

leggi

tassametro

s.m. apparecchio contatore installato sulle automobili pubbliche per indicare l'importo dovuto dal cliente in relazione al tragitto percorso ' tassametro di parcheggio , parchimetro. 

leggi

autoporto

s.m. grande parcheggio in prossimità di un valico di frontiera destinato alla sosta dei veicoli in attesa del controllo doganale. 

leggi

parchimetro

rar. parcometro, s.m. apparecchio a orologeria, installato in un parcheggio pubblico, che registra la durata della sosta di un veicolo per la quale è stato effettuato il pagamento. 

leggi

parcheggiare

v. tr. [io parchéggio ecc.] (1) collocare un veicolo in uno spazio opportuno e lasciarvelo per un certo tempo (anche assol.): parcheggiare la macchina ; non riuscire a trovare un posto per parcheggiare ; parcheggiare bene , male  (2) nell'uso corrente, sistemare provvisoriamente una persona presso qualcuno: parcheggiare il bambino dai nonni.  

leggi

parcheggiatore

s.m. [f. -trice] (1) chi parcheggia (2) custode di un parcheggio; posteggiatore: parcheggiatore abusivo.  

leggi

Sitemap