parole

s.f. invar.

1.  (ling.) secondo f. de saussure (1857-1913), ciascuno dei singoli atti con cui l'individuo realizza la sua facoltà del linguaggio servendosi della langue

2.  nel poker, formula con cui un giocatore cede al seguente il diritto di aprire il gioco.

paroletta

s.f.  (1) dim. di parola  (2) parola affettuosa e lusinghiera: con due parolette riesce sempre a convincerlo ; le sorrise parolette brevi (dante par. i, 95). 

leggi

acanto-

primo elemento di parole composte della terminologia scientifica, dal gr. ákantha 'spina' (acantocefali). 

leggi

accorato

part. pass. di accorare agg.  (1) addolorato, afflitto, triste: essere , mostrarsi accorato ; parole accorate  (2) (ant.) trafitto al cuore § accoratamente avv. tristemente, con sofferenza. 

leggi

abburattamento

s.m.  (1) l'operazione di abburattare (2) (med.) grave disturbo del linguaggio per cui le parole si pronunciano precipitosamente e balbettando. 

leggi

abio-

(1) primo elemento di moderne parole composte della terminologia scientifica, comp. di a- (2) e bio- , cioè 'senza vita', sul modello del gr. ábios (abiogenesi , abiotico). 

leggi

acrostico

s.m. [pl. -ci] (1) (lett.) componimento poetico nel quale le lettere iniziali dei singoli versi, lette verticalmente, formano un nome o una frase di senso compiuto (2) (estens.) sigla o parola di senso compiuto, formata dalle iniziali di un gruppo di parole (p. e. luce 'l'unione cinematografica educativa') (3) gioco enigmistico consistente nel trovare delle parole le cui iniziali formino un'altra parola o una frase. 

leggi

parola

s.f.  (1) complesso di suoni articolati (o anche un solo suono) che esprime un significato; la relativa rappresentazione grafica: parola semplice , composta , primitiva , derivata ; parole dotte , volgari , popolari , letterarie , antiquate , poetiche , dialettali ; parola di cinque lettere , di tre sillabe ; parola tronca , piana , sdrucciola , bisdrucciola ; le parole della lingua italiana ; parole di origine germanica ; l'etimologia delle...

leggi

parolaccia

s.f. [pl. -ce] (1) pegg. di parola  (2) parola sconcia, volgare, o detta per offendere. 

leggi

parolaio

s.m. [f. -a] chi parla molto e in modo poco concludente; chiacchierone, ciarlatano agg. che abbonda di parole, che è fatto solo di vane parole: critica parolaia.  

leggi

paroliere

s.m. autore dei versi di una canzone, una commedia musicale e sim. 

leggi

parolina

s.f.  (1) dim. di parola  (2) cenno, discorsetto, per lo più confidenziale: devo dirti due paroline.  

leggi

parolona

s.f. , o parolone s.m.  (1) accr. di parola  (2) parola difficile, o anche povera o vacua di significato: un discorso pieno di paroloni.  

leggi

Sitemap