parte

s.f.

1.  ciascuno degli elementi che, uniti insieme, formano un tutto; si dice sia di componenti materialmente staccati, sia di elementi considerati distintamente rispetto all'insieme che di essi si compone: fare , essere parte di qualcosa ; dividere , suddividere , ripartire qualcosa in parti ; avere la propria parte ; le parti del corpo ; l'armonia delle parti nell'edificio ; il secondo è la sessantesima parte del minuto | fare le parti , dividere qualcosa tra diverse persone secondo un determinato criterio ' fare la parte del leone , in una distribuzione, prendere quasi tutto per sé ' far parte di qualcosa a qualcuno , mettere qualcuno a parte di qualcosa , comunicargliela ' prender parte a qualcosa , parteciparvi ' essere parte integrante di qualcosa , esserne un elemento essenziale ' esaminare qualcosa parte a parte , parte per parte , esaminarla minutamente, in tutti i suoi componenti | fare la propria parte, fare quello che si deve, che compete | in parte , non in tutto, non completamente; in forme correlative serve per distinguere all'interno di un insieme: era in parte contrariato ; il pubblico fu in parte entusiasta e in parte indifferente ; determinato da un agg. di quantità: in gran parte , in buona parte , in misura notevole | una parte , un po': abbatterono una parte degli alberi | (la) gran parte , la massima , la maggior parte , il grosso, la maggioranza: la maggior parte dei presenti approvò (o approvarono) la proposta | in funzione correlativa, gli uni... gli altri: parte dei convenuti erano favorevoli, parte contrari ; anche, un po'... un po': pagherò parte subito, parte a rate | anche l'occhio vuole la sua parte , è necessario soddisfare anche le esigenze estetiche. dim. particella

2.  con riferimento allo spazio può indicare zona, regione o lato, direzione: le parti basse della città sono allagate ; la parte montuosa del paese ; le cinque parti del mondo ; dall'altra parte della strada ; la parte superiore , inferiore del materasso ; il vento tira da quella parte ; da che parte andiamo? ; dove si va da (per) quella parte? | a parte , separatamente; in teatro, si dice di quelle parole che un personaggio dice ad alta voce perché siano intese dal pubblico, ma che esprimono suoi pensieri intimi e si fingono non udite dagli altri personaggi in scena ' da parte , in disparte: lasciar da parte , non curare; mettere da parte , riporre, accumulare; farsi da parte , defilarsi | da parte mia , per conto mio ' da ogni parte , da tutte le parti , dappertutto: fatti del genere si verificano da ogni parte | dalle parti di , nei paraggi di ' da queste , quelle parti , in questi, in quei luoghi ' passare da parte a parte , trafiggere ' da una parte , da un lato, in un certo senso (spec. correlativo): da una parte sono contento (dall'altra avrei voluto far meglio) | d'altra parte , del resto; si dice per introdurre un argomento che completa o corregge quanto si è detto: spende molto, d'altra parte ha una grossa famiglia | prendere in buona , in mala parte , (fig.) accogliere con animo benevolo, con risentimento ' essere dall'altra parte della barricata , (fig.) nello schieramento opposto

3.  con riferimento al tempo equivale a periodo , ora : fu assente gran parte dell'anno ; la prima parte del mese | da un anno a questa parte , da un anno in qua

4.  ognuna delle diverse specialità in cui si articola una materia o disciplina; anche, ognuna delle singole sezioni in cui è suddivisa un'opera letteraria o scientifica: volumeprimo , parte seconda | ognuna delle esecuzioni musicali che, separate da un intervallo, costituiscono insieme un concerto: la prima parte comprende tre sonate di chopin

5.  partito, fazione: la parte ghibellina | uomo di parte , persona faziosa, parziale | spirito di parte , faziosità, parzialità ' prendere le parti di qualcuno , difenderlo ' far parte per sé stesso , non aderire ad alcun gruppo o partito, ma agire indipendentemente ' essere , stare , passare dalla parte della ragione , del torto , avere ragione, torto ' essere senz'arte né parte , non saper fare niente, essere privo di un'occupazione e di mezzi | da , per parte di qualcuno , per conto di qualcuno: ti porto questa lettera da parte di giorgio ; anche, secondo la discendenza: siamo cugini per parte di padre

6.  (dir.) ciascuno dei contendenti in un giudizio o dei soggetti in un rapporto bilaterale: la parte avversaria ; accordo tra le parti ; convocare , udire le parti | essere parte in causa , in un processo, essere una delle parti; (fig.) essere direttamente interessato in qualcosa | parte civile , in un processo penale, colui che ha subito danno da un reato ed esercita la relativa azione civile contro il responsabile per ottenere un risarcimento: costituirsi parte civile | parti sociali , le due categorie socio-economiche dei datori di lavoro e dei lavoratori dipendenti

7.  (estens.) ognuno dei belligeranti in una guerra; più genericamente, ciascuno degli avversari in un contrasto: dare ragione a una delle parti

8.  l'insieme delle battute e dell'azione scenica spettanti all'attore che interpreta un determinato personaggio; il personaggio stesso: studiare , imparare la parte ; ha sostenuto la parte di otello con molta bravura ; gli hanno assegnato solo una piccola parte | (fig.) funzione che si compie, ufficio che si esercita, atteggiamento che si assume nella vita: mi tocca sempre fare una parte spiacevole ; fare la parte della vittima , atteggiarsi a vittima; questa parte da lui non me l'aspettavo , un comportamento così sleale, scorretto; fare una parte a qualcuno , rimproverarlo aspramente, fargli una scenata. dim. particina pegg. partaccia

9.  in un'esecuzione musicale, tutto ciò che deve essere eseguito dai singoli cantanti o strumenti; per estens., foglio o fascicolo contenente i brani musicali che devono essere eseguiti da ciascuno di essi: la parte del tenore ; la parte del primo violino avv. (ant.) intanto, nel frattempo: «come!» diss'elli, e parte andavam forte (dante purg. xxi, 19) | nella loc. cong. parte che , (ant.) mentre: parte che lo scolare questo diceva, la misera donna piagneva (boccaccio dec. viii, 7).

partire

v. intr. [aus. essere] (1) allontanarsi da un luogo per recarsi in un altro, spec. per un periodo piuttosto lungo e percorrendo distanze notevoli; iniziare il viaggio, il movimento: partire da milano ; partire per londra ; partire in missione , per affari ; partire in , con la nave ; la posta , il treno partirà alle cinque ; l'autobus parte ogni mezz'ora | l'automobile non parte , il motore non si avvia ' partire in quarta , di chi parte a...

leggi

part time

loc. sost. m. invar.  (1) rapporto di lavoro con orario ridotto rispetto a quanto previsto come normale dal contratto collettivo: chiedere il part time ; un accordo sul part time | lavorare (a) part time , con tale rapporto di lavoro (2) il lavoratore che ha tale rapporto di lavoro: assumere un part time | usato anche come loc. agg. invar. : una segretaria part time ; contratto part time.  

leggi

partaccia

s.f. [pl. -ce] pegg. di parte | fare una partaccia a qualcuno , trattarlo con durezza, sgridarlo aspramente. 

leggi

partecipabile

agg. (non com.) che si può partecipare, condividere: gioia partecipabile.  

leggi

partecipante

ant. participante, part. pres. di partecipare agg. e s.m. e f. che, chi partecipa: i partecipanti alla gara | camerieri segreti partecipanti , titolo di dignitari della corte pontificia, così detti perché avevano il diritto di partecipare alla mensa papale. 

leggi

partecipanza

ant. participanza, s.f.  (1) (ant.) partecipazione (2) (dir.) godimento di beni di proprietà collettiva da parte del singolo allo stesso titolo di altri aventi diritto. 

leggi

partecipare

ant. participare, v. intr. [io partécipo ecc. ; aus. avere] (1) prendere parte: partecipare a un gioco , a un congresso , a una manifestazione ; partecipare al dolore , alla gioia di qualcuno , soffrire, gioire insieme a lui (2) essere, diventare partecipe (con il compl. introdotto dalla prep. di): partecipare dei difetti di tutti | v. tr.  (3) (lett.) spartire, condividere: partecipare una gioia , un'eredità  (4) rendere noto, annunziare, comunicare: maria e giovanni...

leggi

partecipativo

agg. relativo a partecipazione; che consente di partecipare: democrazia partecipativa , cui contribuiscono tutti i cittadini con la loro partecipazione diretta § partecipativamente avv. in modo da promuovere la partecipazione. 

leggi

partecipazione

ant. participazione, s.f.  (1) il partecipare, il prendere parte: la tua partecipazione è essenziale ; un film con la partecipazione di famosi attori | partecipazione straordinaria , in un film o spettacolo teatrale, presenza di un artista famoso che vi partecipa in un ruolo secondario (2) il rendere noto, il comunicare ad altri | biglietto con cui si comunica un matrimonio, una nascita, un lutto e sim.: spedire le partecipazioni di nozze  (3) (fin.) quota del capitale sociale...

leggi

partecipazionismo

s.m. tendenza a estendere al massimo la partecipazione dei cittadini alla vita politica e sociale. 

leggi

partecipazionista

s.m. e f. [pl. m. -sti] sostenitore del partecipazionismo. 

leggi

Sitemap