partire

(1)

v. intr. [aus. essere]

1.  allontanarsi da un luogo per recarsi in un altro, spec. per un periodo piuttosto lungo e percorrendo distanze notevoli; iniziare il viaggio, il movimento: partire da milano ; partire per londra ; partire in missione , per affari ; partire in , con la nave ; la posta , il treno partirà alle cinque ; l'autobus parte ogni mezz'ora | l'automobile non parte , il motore non si avvia ' partire in quarta , di chi parte a grande velocità con un veicolo; (fig.) di chi inizia qualcosa con impeto ' partire soldato , militare , andare sotto le armi ' prov. : partire è un po' morire , con allusione al dolore provocato dal distacco da luoghi o persone care

2.  (fig.) provenire; avere origine, inizio; prendere le mosse: partì un urlo dalla folla ; dall'antenna parte un cavo che si collega a terra ; partire da un presupposto sbagliato | a partire da , cominciando il calcolo da, a decorrere da, a datare da: a partire da domani l'ufficio si aprirà alle nove

3.  (fig. fam.) rompersi, guastarsi: è partita la lavastoviglie! | sragionare; anche, ubriacarsi: gli basta bere un bicchierino e parte.

partire (2)

v. tr. [io partisco , tu partisci ecc. ; poet. io parto ecc.] (lett.)

1.  dividere in due o più parti: sopra il colle che parte le valli di pesa e di grieve (machiavelli) | suddividere tra più persone; spartire, mettere in comune con altri: ecco, io parto tra voi quella foresta (carducci); con te partisco l'acqua il pane e il sale (d'annunzio)

2.  separare una persona o un gruppo di persone da altre; allontanare, staccare da persone o cose: quantunque la giovane sua compagnia rifiutasse... mai da sé partir nol poté (boccaccio dec. v, 1) | partirsi v. rifl. o intr. pron. (lett.) dividersi, separarsi; allontanarsi, staccarsi: la bella donna che cotanto amavi / subitamente s'è da noi partita (petrarca canz. xci, 1-2) | partirsi dal mondo , dalla vita , morire.

begardo

s.m. [f. -a] (st.) appartenente a un'associazione religiosa diffusasi a partire dal sec. xiii spec. nelle fiandre, caratterizzata da spirito riformatore e caritativo. 

leggi

balilla

s.m. invar. (st.) nome dato ai ragazzi dagli otto ai quattordici anni iscritti alle associazioni paramilitari fasciste | s.f. invar. nome commerciale di un'autovettura italiana prodotta a partire dal 1932. 

leggi

anzitempo

o anzi tempo, avv. (lett.) (1) prima del tempo: venire , partire anzitempo  (2) prematuramente: questa anima gentil che si diparte / anzi tempo chiamata a l'altra vita (petrarca canz. xxxi, 1-2). 

leggi

part time

loc. sost. m. invar.  (1) rapporto di lavoro con orario ridotto rispetto a quanto previsto come normale dal contratto collettivo: chiedere il part time ; un accordo sul part time | lavorare (a) part time , con tale rapporto di lavoro (2) il lavoratore che ha tale rapporto di lavoro: assumere un part time | usato anche come loc. agg. invar. : una segretaria part time ; contratto part time.  

leggi

partaccia

s.f. [pl. -ce] pegg. di parte | fare una partaccia a qualcuno , trattarlo con durezza, sgridarlo aspramente. 

leggi

parte

s.f.  (1) ciascuno degli elementi che, uniti insieme, formano un tutto; si dice sia di componenti materialmente staccati, sia di elementi considerati distintamente rispetto all'insieme che di essi si compone: fare , essere parte di qualcosa ; dividere , suddividere , ripartire qualcosa in parti ; avere la propria parte ; le parti del corpo ; l'armonia delle parti nell'edificio ; il secondo è la sessantesima parte del minuto | fare le parti , dividere qualcosa tra diverse persone secondo un...

leggi

partecipabile

agg. (non com.) che si può partecipare, condividere: gioia partecipabile.  

leggi

partecipante

ant. participante, part. pres. di partecipare agg. e s.m. e f. che, chi partecipa: i partecipanti alla gara | camerieri segreti partecipanti , titolo di dignitari della corte pontificia, così detti perché avevano il diritto di partecipare alla mensa papale. 

leggi

partecipanza

ant. participanza, s.f.  (1) (ant.) partecipazione (2) (dir.) godimento di beni di proprietà collettiva da parte del singolo allo stesso titolo di altri aventi diritto. 

leggi

partecipare

ant. participare, v. intr. [io partécipo ecc. ; aus. avere] (1) prendere parte: partecipare a un gioco , a un congresso , a una manifestazione ; partecipare al dolore , alla gioia di qualcuno , soffrire, gioire insieme a lui (2) essere, diventare partecipe (con il compl. introdotto dalla prep. di): partecipare dei difetti di tutti | v. tr.  (3) (lett.) spartire, condividere: partecipare una gioia , un'eredità  (4) rendere noto, annunziare, comunicare: maria e giovanni...

leggi

partecipativo

agg. relativo a partecipazione; che consente di partecipare: democrazia partecipativa , cui contribuiscono tutti i cittadini con la loro partecipazione diretta § partecipativamente avv. in modo da promuovere la partecipazione. 

leggi

partecipazione

ant. participazione, s.f.  (1) il partecipare, il prendere parte: la tua partecipazione è essenziale ; un film con la partecipazione di famosi attori | partecipazione straordinaria , in un film o spettacolo teatrale, presenza di un artista famoso che vi partecipa in un ruolo secondario (2) il rendere noto, il comunicare ad altri | biglietto con cui si comunica un matrimonio, una nascita, un lutto e sim.: spedire le partecipazioni di nozze  (3) (fin.) quota del capitale sociale...

leggi

partecipazionismo

s.m. tendenza a estendere al massimo la partecipazione dei cittadini alla vita politica e sociale. 

leggi

Sitemap