partita

(1)

s.f. (ant. , lett.)

1.  partenza: né la nostra partita fu men tosta (dante purg. ii, 133) | far partita , partire: qui il magnanimo tace e fa partita (tasso g. l. xix, 131)

2.  (fig.) dipartita, morte: parmi che sua subita partita / tosto ti fia cagion d'amara vita (petrarca canz. cccxxv, 104-105).

partita (2)

s.f.

1.  (ant.) parte

2.  ciascuna delle parti in cui si divide una porta, una finestra e sim.; battente: porta a una , a due partite

3.  quantità di merce omogenea che si contratta all'ingrosso: una partita di tessuti

4.  registrazione contabile; importo attribuito a un conto: la partita del dare e dell'avere ; partita doppia , metodo contabile consistente nel registrare ogni operazione sotto due aspetti, e cioè in 'dare' in un conto e in 'avere' in un altro; partita semplice , metodo contabile in cui ogni operazione è registrata o in 'dare' o in 'avere' in un'unica serie di conti; partita di giro , quella in cui un'operazione è registrata contemporaneamente e per lo stesso ammontare in entrata e in uscita ' partite invisibili , (econ.) nella bilancia dei pagamenti, le transazioni che riguardano i servizi (trasporti, assicurazioni ecc.) prestati all'estero o dall'estero | partita iva , numero attribuito a ciascun contribuente soggetto all'imposta sul valore aggiunto ' saldare una , la partita , (fig.) regolare i conti, sistemare una questione in sospeso

5.  incontro, gara, competizione spec. sportiva: una partita a carte , a scacchi , a biliardo ; una partita di calcio , di tennis , di basket , di rugby ; fare , giocare , vincere , perdere una partita ; assistere a una partita ; andare alla partita , andare a vedere una partita, spec. di calcio; partita amichevole , partita che si gioca fra due squadre al di fuori dei campionati ufficiali, a scopo di allenamento, beneficienza o spettacolo | considerare chiusa la partita , (fig.) non voler continuare una discussione che si ritiene definitivamente conclusa | abbandonare la partita , (fig.) rinunciare alla lotta, arrendersi | dare partita vinta a qualcuno , (fig.) cedere alle sue pretese. dim. partitella , partitina , partituccia accr. partitona , partitone (m.) pegg. partitaccia

6.  azione collettiva, spec. per divertimento: partita di caccia | partita d'onore , (non com.) duello | partita di piacere , (antiq.) gita, scampagnata | essere della partita , partecipare a un'attività, a un'impresa, aderire a un'iniziativa

7.  (mus.) composizione strumentale barocca costituita da una serie di variazioni su un dato tema | dalla prima metà del '700, sinonimo di suite.

partitante

s.m. e f. (non com.) aderente a un partito politico. 

leggi

partitanza

s.f. (dir.) contratto agrario per cui l'associazione dei coltivatori di un terreno corrisponde al suo proprietario una quota dei prodotti in luogo del canone di affitto. 

leggi

partitario

s.m. scrittura contabile analitica non obbligatoria che registra la situazione debitoria o creditoria dell'azienda nei confronti dei singoli fornitori o clienti. 

leggi

partitario

agg. (rar.) di partito: interesse partitario.  

leggi

briscolata

s.f. (fam.) partita a briscola. 

leggi

committente

agg. e s.m. e f. che, chi commissiona, fa una commessa: il committente di una partita di merci , di un'opera d'arte.  

leggi

braccata

s.f.  (1) partita di caccia a selvaggina di grossa mole, spec. al cinghiale (2) (estens.) luogo in cui si svolge la battuta al cinghiale. 

leggi

commissionare

v. tr. [io commissióno ecc] ordinare, richiedere la fornitura di una merce; incaricare di eseguire un lavoro: commissionare una partita di tubi ; commissionare un quadro.  

leggi

cacciata

s.f.  (1) (antiq.) il cacciare; partita di caccia (2) lo scacciare, l'essere scacciati; espulsione, allontanamento: la cacciata del tiranno  (3) (pop.) levata, cavata (p. e. di sangue). 

leggi

catastale

agg. del catasto, relativo al catasto: mappa , registro catastale ; rendita catastale , rendita convenzionale di un immobile ai fini tributari; partita catastale , numero con cui l'ufficio del catasto individua ciascuna unità immobiliare. 

leggi

partire

v. intr. [aus. essere] (1) allontanarsi da un luogo per recarsi in un altro, spec. per un periodo piuttosto lungo e percorrendo distanze notevoli; iniziare il viaggio, il movimento: partire da milano ; partire per londra ; partire in missione , per affari ; partire in , con la nave ; la posta , il treno partirà alle cinque ; l'autobus parte ogni mezz'ora | l'automobile non parte , il motore non si avvia ' partire in quarta , di chi parte a grande velocità con un veicolo; (fig.) di chi...

leggi

partito

part. pass. di partire  e agg. nei sign. del verbo.  (1) (lett.) diviso (2) (bot.) si dice di foglia lobata le cui incisioni raggiungono quasi la nervatura mediana (3) (fig.  , lett.) discorde, diviso in fazioni: ma dimmi, se tu sai, a che verranno / li cittadin de la città partita  (dante inf.  vi, 60-61)  s.m.  (arald.) scudo diviso in due parti uguali da una linea verticale passante per il centro § partitamente avv.  parte per parte, distintamente:...

leggi

part time

loc. sost. m. invar.  (1) rapporto di lavoro con orario ridotto rispetto a quanto previsto come normale dal contratto collettivo: chiedere il part time ; un accordo sul part time | lavorare (a) part time , con tale rapporto di lavoro (2) il lavoratore che ha tale rapporto di lavoro: assumere un part time | usato anche come loc. agg. invar. : una segretaria part time ; contratto part time.  

leggi

partaccia

s.f. [pl. -ce] pegg. di parte | fare una partaccia a qualcuno , trattarlo con durezza, sgridarlo aspramente. 

leggi

parte

s.f.  (1) ciascuno degli elementi che, uniti insieme, formano un tutto; si dice sia di componenti materialmente staccati, sia di elementi considerati distintamente rispetto all'insieme che di essi si compone: fare , essere parte di qualcosa ; dividere , suddividere , ripartire qualcosa in parti ; avere la propria parte ; le parti del corpo ; l'armonia delle parti nell'edificio ; il secondo è la sessantesima parte del minuto | fare le parti , dividere qualcosa tra diverse persone secondo un...

leggi

partecipabile

agg. (non com.) che si può partecipare, condividere: gioia partecipabile.  

leggi

partecipante

ant. participante, part. pres. di partecipare agg. e s.m. e f. che, chi partecipa: i partecipanti alla gara | camerieri segreti partecipanti , titolo di dignitari della corte pontificia, così detti perché avevano il diritto di partecipare alla mensa papale. 

leggi

partecipanza

ant. participanza, s.f.  (1) (ant.) partecipazione (2) (dir.) godimento di beni di proprietà collettiva da parte del singolo allo stesso titolo di altri aventi diritto. 

leggi

partecipare

ant. participare, v. intr. [io partécipo ecc. ; aus. avere] (1) prendere parte: partecipare a un gioco , a un congresso , a una manifestazione ; partecipare al dolore , alla gioia di qualcuno , soffrire, gioire insieme a lui (2) essere, diventare partecipe (con il compl. introdotto dalla prep. di): partecipare dei difetti di tutti | v. tr.  (3) (lett.) spartire, condividere: partecipare una gioia , un'eredità  (4) rendere noto, annunziare, comunicare: maria e giovanni...

leggi

partecipativo

agg. relativo a partecipazione; che consente di partecipare: democrazia partecipativa , cui contribuiscono tutti i cittadini con la loro partecipazione diretta § partecipativamente avv. in modo da promuovere la partecipazione. 

leggi

partecipazione

ant. participazione, s.f.  (1) il partecipare, il prendere parte: la tua partecipazione è essenziale ; un film con la partecipazione di famosi attori | partecipazione straordinaria , in un film o spettacolo teatrale, presenza di un artista famoso che vi partecipa in un ruolo secondario (2) il rendere noto, il comunicare ad altri | biglietto con cui si comunica un matrimonio, una nascita, un lutto e sim.: spedire le partecipazioni di nozze  (3) (fin.) quota del capitale sociale...

leggi

partecipazionismo

s.m. tendenza a estendere al massimo la partecipazione dei cittadini alla vita politica e sociale. 

leggi

Sitemap