partitanza

s.f. (dir.) contratto agrario per cui l'associazione dei coltivatori di un terreno corrisponde al suo proprietario una quota dei prodotti in luogo del canone di affitto.

partita

s.f. (ant. , lett.) (1) partenza: né la nostra partita fu men tosta (dante purg. ii, 133) | far partita , partire: qui il magnanimo tace e fa partita (tasso g. l. xix, 131) (2) (fig.) dipartita, morte: parmi che sua subita partita / tosto ti fia cagion d'amara vita (petrarca canz. cccxxv, 104-105). 

leggi

partita

s.f.  (1) (ant.) parte (2) ciascuna delle parti in cui si divide una porta, una finestra e sim.; battente: porta a una , a due partite  (3) quantità di merce omogenea che si contratta all'ingrosso: una partita di tessuti  (4) registrazione contabile; importo attribuito a un conto: la partita del dare e dell'avere ; partita doppia , metodo contabile consistente nel registrare ogni operazione sotto due aspetti, e cioè in 'dare' in un conto e in 'avere' in un altro; partita...

leggi

partitante

s.m. e f. (non com.) aderente a un partito politico. 

leggi

partitario

s.m. scrittura contabile analitica non obbligatoria che registra la situazione debitoria o creditoria dell'azienda nei confronti dei singoli fornitori o clienti. 

leggi

partitario

agg. (rar.) di partito: interesse partitario.  

leggi

partitico

agg. [pl. m. -ci] di partito, relativo a uno o più partiti: mire partitiche ; accordi partitici § partiticamente avv. per, in partiti; secondo le idee, gli interessi di un partito, di partiti. 

leggi

partitismo

s.m. tendenza ad attribuire ai partiti una funzione determinante nella vita politica di una nazione. 

leggi

partitissima

s.f. nel linguaggio sportivo, e spec. nel calcio, partita decisiva o di eccezionale interesse. 

leggi

partitivo

agg. (gramm.) che indica partizione: complemento , genitivo partitivo , che indica una parte in opposizione al tutto (p. e. alcuni degli studenti); articolo partitivo , quello rappresentato dalle prep. articolate del , dello , della ecc. , usate con il significato di 'una parte di, un po' di' (p. e. compra del pane, dammi dell' acqua) s.m. (gramm.) complemento partitivo, genitivo partitivo. 

leggi

partito

part. pass. di partire  e agg. nei sign. del verbo.  (1) (lett.) diviso (2) (bot.) si dice di foglia lobata le cui incisioni raggiungono quasi la nervatura mediana (3) (fig.  , lett.) discorde, diviso in fazioni: ma dimmi, se tu sai, a che verranno / li cittadin de la città partita  (dante inf.  vi, 60-61)  s.m.  (arald.) scudo diviso in due parti uguali da una linea verticale passante per il centro § partitamente avv.  parte per parte, distintamente: trattare partitamente...

leggi

Sitemap