radunare

ant. ragunare e raunare, v. tr.

1.  riunire, raccogliere, mettere insieme: radunare il bestiame ; radunare gli amici , dei volontari

2.  (estens.) accumulare: radunare tesori | radunarsi v. rifl. raccogliersi in uno stesso luogo: i dimostranti si radunarono in piazza.

raunare

e deriv. vedi radunare e deriv.  

leggi

ragunare

e deriv. vedi radunare e deriv.  

leggi

ingruppare

v. tr. riunire, radunare in gruppo | ingrupparsi v. rifl. unirsi in gruppo o a un gruppo. 

leggi

sforzo

s.m. (ant.) esercito, milizia | fare sforzo , radunare un esercito: udendo che il re di tunisi faceva grandissimo sforzo a sua difesa (boccaccio dec. v, 2). 

leggi

affoltare

v. tr. [io affólto ecc.] (ant. , lett.) radunare in gran numero | affoltarsi v. rifl. (ant. , lett.) affollarsi; infittirsi: s'affolta / il tedio dell'inverno sulle case (montale). 

leggi

radunabile

agg. che si può radunare. 

leggi

radunamento

s.m. (non com.) il radunare, il radunarsi, l'essere radunato. 

leggi

radunanza

ant. ragunanza e raunanza, s.f. (non com.) (1) accumulo, ammassamento di cose (2) accolta di persone, adunanza: infra me stesso / dico: o nerina, a radunanze, a feste / tu non ti acconci più, tu più non movi (leopardi le ricordanze 159-161). 

leggi

radunata

ant. ragunata e raunata, s.f.  (1) il radunare, il radunarsi (2) le persone radunate | radunata sediziosa , di persone che turbano la tranquillità e l'ordine pubblico (3) (mil.) schieramento strategico delle unità dopo la mobilitazione, per l'inizio delle operazioni belliche. 

leggi

radunatore

ant. ragunatore e raunatore, s.m. [f. -trice] (non com.) chi raduna. 

leggi

radunista

s.m. e f. [pl. m. -sti] (non com.) chi partecipa a un raduno, spec. sportivo. 

leggi

raduno

s.m. il radunare, il radunarsi; in partic., riunione di molte persone convenute da più parti in uno stesso luogo per partecipare a una manifestazione, a una competizione sportiva ecc.: il raduno nazionale degli alpini ; raduno motociclistico , velico.  

leggi

Sitemap