raffinatezza

s.f.

1.  l'essere raffinato (solo fig.): raffinatezza di maniere , di gusti

2.  cosa ricercata, squisita: raffinatezze formali , stilistiche ; questi cibi sono autentiche raffinatezze.

sofisticazione

s.f.  (1) adulterazione di prodotti o sostanze alimentari (2) raffinatezza ricercata. 

leggi

politezza

s.f. (non com.) raffinatezza nel comportamento: politezza di modi.  

leggi

bijou

s.m. invar.  (1) gioiello; oggetto prezioso (2) (estens.) persona o cosa che si apprezza per la sua eleganza, raffinatezza o grazia. 

leggi

preziosismo

s.m.  (1) ricerca di un'eleganza preziosa, raffinata: il preziosismo dell'arte dannunziana | (estens.) elemento di estrema raffinatezza ed eleganza: un'arte ricca di preziosismi  (2) fenomeno sociale, letterario e linguistico sviluppatosi in francia nel sec. xvii, caratterizzato dalla ricerca dell'eleganza, della raffinatezza, dell'insolito nella vita come nell'arte. 

leggi

abbigliare

v. tr. [io abbìglio ecc.] vestire con cura, con raffinatezza | (estens.) adornare | abbigliarsi v. rifl. vestirsi con cura, adornarsi: le signore si abbigliano per la festa.  

leggi

Sitemap