rafforzato

part. pass. di rafforzare agg. reso più forte (anche fig.): consonante rafforzata , raddoppiata.

infischiarsi

v. rifl. [io mi infìschio ecc.] (fam.) non curarsi affatto di qualcuno o qualcosa (spesso rafforzato dalla particella ne): infischiarsene di tutti e di tutto.  

leggi

rafforzare

v. tr. [io raffòrzo ecc.] rinforzare, rendere più forte, più saldo (anche fig.): rafforzare un palo di sostegno , le difese ; le sventure rafforzano il carattere | rafforzarsi v. rifl. divenire più forte, più saldo (anche fig.): l'esercito si rafforzò ; rafforzarsi in un'idea.  

leggi

rafforzamento

s.m. il rafforzare, il rafforzarsi, l'essere rafforzato (anche fig.): rafforzamento delle opere di difesa ; rafforzamento del carattere.  

leggi

rafforzativo

agg.  (1) che rafforza, atto a rafforzare (2) (gramm.) si dice di elemento che serve a rafforzare il significato, l'intensità espressiva di una frase, di una locuzione, di una parola (p. e. qui e là in espressioni come: questo qui , quello là). 

leggi

Sitemap