ramaiolo

o romaiolo, lett. ramaiuolo, ant. romaiuolo, s.m.

1.  cucchiaio grande e fondo di metallo o di legno, con lungo manico, usato in cucina per rimestare e schiumare, o in tavola per versare minestre e sim.; mestolo. dim. ramaiolino

2.  (ant. , region.) pentola di rame, secchio.

attingitoio

s.m. (non com.) mestolo, ramaiolo usato per attingere acqua. 

leggi

ramino

s.m. (region.) (1) pentolino di rame o altro metallo con manico e lungo becco, in cui si scalda l'acqua (2) tipo di ramaiolo bucherellato che serve per togliere la panna al latte. 

leggi

bozzolo

s.m.  (1) (rar.) ramaiolo con cui i tintori prelevano dalle caldaie la materia colorante (2) antica misura per cereali, corrispondente alla quantità di farina spettante al mugnaio per la macinatura del grano. 

leggi

ramaiolata

o romaiolata, s.f.  (1) quantità che si può prendere col ramaiolo (2) colpo dato col ramaiolo. 

leggi

Sitemap