ramingare

v. intr. [io ramingo , tu raminghi ecc. ; aus. avere] (lett.) andare ramingo, vagare senza una meta e una direzione: senti raspar fra le macerie e i bronchi / la derelitta cagna ramingando / su le fosse (foscolo sepolcri 78-80).

ramingo

agg. [pl. m. -ghi] (1) (ant.) detto di uccello appena uscito dal nido che, non sapendo ancora volare, salta di ramo in ramo (2) (estens.) che va errando senza meta: andarsene ramingo per il mondo | proprio di chi va errando senza meta: unico spirto a mia vita raminga (foscolo sepolcri 12). 

leggi

Sitemap