rammaricare

poet. rammarcare, v. tr. [io rammàrico , tu rammàrichi ecc.] affliggere, amareggiare: quel ricordo lo rammaricava ancora | rammaricarsi v. rifl. dolersi, rincrescersi; esprimere il proprio dispiacere: è inutile ormai rammaricarsi ; si rammaricò di non averlo potuto aiutare.

rammarcare

e deriv. vedi rammaricare e deriv.  

leggi

rammaricazione

s.f. (non com.) afflizione, rammarico, lamento. 

leggi

rammarichevole

agg. (ant.) che dà rammarico, amarezza; lamentevole: fredda, rammarichevole vecchiezza (bembo). 

leggi

rammarichio

s.m. (rar.) il rammaricarsi di continuo, spec. con lamenti noiosi e reiterati: rammarichio d'infermi (manzoni p. s. xxxiv). 

leggi

rammarico

poet. rammarco, s.m. [pl. -chi] il rammaricarsi; dispiacere, rincrescimento, rimpianto: il rammarico di non aver più incontrato una persona , di non aver manifestato un sentimento ; provare , sentire , esprimere rammarico ; non è senza rammarico che vi lascio.  

leggi

Sitemap